Sta per partire la 1a edizione del Chiavenna Valtellina Wine FestivalIn mezzo alle montagne, in cima al Lago di Como, si trova la cittadina di Chiavenna, sulla strada che porta ai valichi dello Spluga e del Maloja, da secoli ormai, luogo di transito per i commerci diretti in centro Europa, dove il 23 2 24 settembre si terrà la prima edizione del Chiavenna Valtellina Wine Festival, organizzato dal Consorzio Tutela Vini di Valtellina.

Qui, nella valle dei Crotti, diversi produttori vinicoli e appassionati di enologia si troveranno per parlare di vino, oltre ad assaggiare e degustare vini e specialità locali: brisaola, pizzoccheri bianchi della Valchiavenna, violino, costine e polenta taragna.

Chiavenna Valtellina Wine Festival nei caratteristici crotti

Sta per partire la 1a edizione del Chiavenna Valtellina Wine FestivalI Crotti sono grotte naturali climatizzate naturalmente da un soffio di aria, chiamato “sorèl”, che spira dagli anfratti dei massi, dove da sempre, vengono conservati ed affinati bresaola, formaggi e vino.

Il programma della manifestazione prevede per sabato 23 aAlle 16,00, nel suggestivo Palazzo Vertemate Franchi, Casa Museo del Comune di Chiavenna, l’appuntamento con WineLAB, un eccezionale confronto tra Sforzato e Amarone, due delle eccellenze enologiche italiane. 12 vini in degustazione, 2 storie di vita e vite, 12 personaggi del vino di ieri, di oggi e di domani.
 Alle 18.30, presso Palazzo Salis, concerto di benvenuto “Mille violini suonati dal vento” a cui seguirà l’inaugurazione ufficiale della prima edizione di Chiavenna Valtellina Wine Festival con ospite d’onore il Franciacorta in abbinamento al violino di capra della Valchiavenna e brisaola della Valchiavenna.

Chiavenna Valtellina Wine Festival: nebbiolo protagonista

Il giorno successivo, invece, la manifestazione prenderà il via fin dal mattino presso Convento dei Cappuccini, dove si troveranno 30 cantine della Valtellina, con più di 100 vini in degustazione.

Sta per partire la 1a edizione del Chiavenna Valtellina Wine FestivalA fare gli onori della valle sarà il Nebbiolo delle Alpi, declinato nelle sue migliori versioni: Valtellina Superiore, Sassella, Inferno, Grumello, Maroggia e Valgella, oltre allo Sforzato e le migliori riserve di Valtellina.

Al Palazzo Pretorio di Chiavenna 15 prestigiose cantine italiane del nord e sud d´Italia saranno invece ospiti d´onore di Chiavenna Valtellina Wine Festival, con la degustazione di 50 tra le migliori etichette e bottiglie delle loro produzioni.

Dalle 11 alle 12, presso Palazzo Pestalozzi, special WineLAB: “Identità e scambio. Il piacere e la storia dei grandi vini rossi italiani”, alla presenza dei produttori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here