Al via il Merano WineFestival con oltre 500 aziende presentiÈ tutto pronto in Val Passiria, per il Merano WineFestival che si aprirà venerdì 9 per terminare martedì 13 novembre e che, va detto, non è solo un evento, ma è un vero e proprio forum di scambio di opinioni tra produttori, opinion leader, professionisti del settore e consumatori.

Nato nel 1992, il Merano WineFestival è oggi una garanzia di qualità. E sono ogni anno di più le aziende che premono per portare in Alto Adige i loro vini e prodotti gastronomici.

L’edizione 2018 prevede cinque giornate piene di emozioni, contenuti, idee e tanta gente: oltre 500 le case vitivinicole, tra le migliori in Italia e nel mondo, 200 artigiani del gusto, 15 chef di spicco.

Merano WineFestival; la novità è The Circle

Al via il Merano WineFestival con oltre 500 aziende presentiNovità di quest’anno é The Circle, un programma di iniziative di intrattenimento in Piazza della Rena dedicati alle storie di uomini, di cibo, di vino e di territori.

Un’area di 450 mq dedicata a incontri e approfondimenti sul mondo del vino e della gastronomia per i visitatori accreditati al salone. Al suo interno diversi spazi: uno Stage per le interviste e gli approfondimenti, i Salotti di The Circle, una Vip Lounge dedicata alla stampa e uno spazio organizzato per degustazioni guidate e incontri con chef e produttori.

All’interno delle Masterclass avranno luogo una varietà di degustazioni guidate di eccellenze enologiche nazionali ed internazionali con lo scopo di creare cultura e sapere, anche per il fine benefico di questa edizione.

E ancora, il settore più in crescita degli ultimi anni, quello dei vini biologici, biodinamici, naturali, “orange” e PIWI, quello cioè dei vitigni resistenti alle malattie, avrà uno spazio dedicato proprio nella giornata di apertura.

In conclusione, a festeggiare la chiusura del Merano WineFestival 2018 sarà una emozione senza confini: “Catwalk Champagne”, la sfilata di ben oltre 250 champagne di 50 aziende francesi tra le più famose.

Anche i vini Zorzettig protagonista al Circle

Al via il Merano WineFestival con oltre 500 aziende presentiLa cantina friulana Zorzettig di Spessa sarà presente con quattro vini della linea Myò nell’arena The Circle del Merano WineFestival domenica 11 novembre con un light lunch con tre piatti abbinati.

L’azienda friulana porterà a Merano la Ribolla Gialla Vigneti di Spessa 2017, il Friulano Vigneti di Spessa 2017 e il Pignolo Vigneti di Spessa 2011, che verranno proposti durante un Light Lunch su invito all’interno dello Stage Food in abbinamento a tre piatti realizzati dallo chef Roberto Ottone del ristorante Due Torri di Verona e presentati dalla stessa Annalisa Zorzettig.

Inoltre la Ribolla Gialla Myò e il Refosco dal Peduncolo Rosso Myò Vigneti di Spessa 2015 sono stati scelti per far parte dell’Official Selection al Kurhaus.

Al via il Merano WineFestival con oltre 500 aziende presentiI vini della selezione Myò Vigneti di Spessa sono tutti Doc Friuli Colli Orientali, vinificati in purezza. Ne fanno parte gli autoctoni friulani, bianchi e rossi, ma anche due alloctoni importanti che sulle colline attorno a Cividale sanno esprimersi ai massimi livelli. I vigneti per questa produzione sono stati accuratamente selezionati fra i più vecchi e fra i più promettenti della Tenuta e tutte le uve sono state vendemmiate a mano.

Merano WineFestival, spazio ai vini Rosè

Al via il Merano WineFestival con oltre 500 aziende presentiArrivano al Merano WineFestival 20218 i Rosé da vitigni autoctoni italiani con uno spazio per la prima volta tutto dedicato ai vini rosati.

Protagonisti saranno esclusivamente i vini dei territori storicamente vocati alla produzione dei rosati, i cui consorzi di tutela lo scorso aprile hanno siglato il “Patto del Rosé” per la promozione unitaria della cultura del rosato, in Italia e all’estero.

Si potranno così degustare Chiaretto di Bardolino, Valtènesi Chiaretto, Cerasuolo d’Abruzzo, Castel del Monte Rosato e Salice Salentino Rosato, per un totale di poco meno di 100 etichette servite dai sommelier Onav e coordinate dal consorzio Valtènesi.

Al via il Merano WineFestival con oltre 500 aziende presentiI rosé delle cinque denominazioni storiche saranno protagonisti anche di una Masterclass guidata da Costantino Gabardi, degustatore e wine writer, che vedrà la partecipazione dei Consorzi di tutela ed è prevista per sabato 10 novembre alle ore 11 all’hotel Therme di Merano.

La presenza al Merano WineFestival, ha affermato Carlo Alberto Panont, direttore del Consorzio Valtènesi, rappresenta una nuova tappa di un percorso iniziato da pochi mesi che ci ha già visti esporre insieme a Vinitaly e quindi lanciare la giornata del rosato italiano con l’iniziativa #oggirosé. Vediamo crescere intorno a noi l’interesse per i vini rosati di territorio, che non a caso un cacciatore di talenti come Helmuth Köcher definisce uno dei trend del futuro che saranno in grado di soddisfare le esigenze dei consumatori di domani”.

I vini rosati dei cinque Consorzi accompagneranno il Merano WineFestival anche negli eventi dedicati alla stampa che precederanno l’apertura del salone altoatesino, con una selezione di vini in degustazione a Milano, Roma e Napoli.

Il premio più prestigioso in una location d’elite

Il Vigilius Mountain Resort sarà lo scenario di uno dei momenti più attesi della manifestazione, la cerimonia di consegna del WineHunter Platinum Award Culinaria & Aquavitae che si terrà il 10 novembre; per l’occasione il resort ospiterà alcuni tra i migliori artigiani del gusto provenienti da tutta Italia, selezionati da Helmuth Köcher, presidente e fondatore del Merano WineFestival.

Vigilius mountain resortAd essere premiate con l’ambito Award Platinum Culinaria & Aquavitae, riconoscimento che di basa sull’eccellenza e sull’unicità delle produzioni in gara, saranno solo le migliori tra le realtà selezionate.

Per l’occasione gli ospiti del resort potranno degustare i vini vincitori, selezionati tra oltre 5.000 etichette, attraverso un esclusivo Walking Dinner che permetterà di trascorrere una serata all’insegna del gusto nel suggestivo scenario offerto dal Monte San Vigilio.

La cerimonia di consegna del WineHunter Platinum Award Culinaria & Aquavitae si colloca infatti nel calendario di iniziative ospitate dal resort per promuovere la genuinità e la qualità dei prodotti attraverso manifestazioni come il Jazz&Wine, la Settimana delle Erbe Selvatiche o la Coppa Schiava, evento ideato proprio dal titolare del resort Ulrich Ladurner con l’idea di celebrare una delle più importanti produzioni vinicole alto atesine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here