Da un po’ di tempo a questa parte all’ombra delle Due Torri è riesplosa una passione che pareva ormai sopita, quella per il cocktail: locali specializzati nella miscelazione fioriscono come funghi nel centro storico della città, sempre affollati di pubblico alla ricerca del bere di qualità, mentre i migliori barman in circolazione, da Celestino Salmi a Salvatore Castiglione, da Enrico Scarzella a Victoria Small, da Michele Cesino a Paolo Gelardini, da Francesca Lolli a Edoardo Fontana, sono acclamati come le nuove star della nightlife petroniana.

Inutile dirlo: il cocktail tira, che sia un grande classico come il Martini o il Negroni o uno dei tantissimi signature inventati dal bartender di turno sta vivendo un rinnovato e fortunato momento di gloria.

Una settimana per il rinascimento del cocktail

Ed è proprio nel bel mezzo di questa splendida cocktail renaissance che cade la seconda edizione della Bologna Cocktail Week, la rassegna che coinvolge i migliori banconi cittadini in un grande cartellone di eventi e masterclass: dal 15 al 21 ottobre 27 locali tra quelli maggiormente specializzati nell’arte della mixology proporranno degustazioni, menu con drink ideati appositamente, il tutto per promuovere un consumo consapevole delle bevande alcooliche spingendo alla conoscenza di prodotti di altissima qualità, e per valorizzare la bravura dei bartenders (e delle barladies) coinvolti.

Guest star da Londra il leggendario Marian Beke

Guest star di questa edizione 2018 sarà Marian Beke del Gibson Bar di Londra, autentica leggenda nel settore nonché punto di riferimento per le sue innovazioni nell’ambito del cocktail, mentre appositi menu creati con tecnologia NFC, tramite i quali sarà possibile accedere da smartphone ai contenuti speciali dedicati alla manifestazione, conterranno una vasta scelta di cocktail alcolici ed analcolici studiati ad hoc per l’occasione.

In questa seconda edizione, inoltre, in linea con le tendenze dell’abbinamento cibo-cocktail, saranno organizzati molti eventi nei quali i miscelati più creativi verranno accostati a piatti espressamente creati per esaltarne la degustazione.

I 27 locali partecipanti alla Week

Ecco l’elenco dei locali che aderiscono alla Bologna Cocktail Week, che spaziano dal bar elegante e specializzato al pub vecchio stile, dalla taverna messicana alla disco-lounge: Mojo Hand, Macondo, Gamberini, Bizzare Cocktail Boutique, Boavista, Gesto, L’Inde le Palais, Nu Lounge, Emporio Armani Caffè, Foodies, Casa Minghetti, Camera con Vista, Ruggine, Madama, Emporio 1920, Piedra del Sol, Ex Forno MAMBO, Very Nice, Cabò, Osteria del Moretto, Re Sole Bistrot, Smöll, Fourghetti, I Conoscenti, Locanda CelestiAle, Dolce & Salato Bistrot e Pastis.

Il programma degli eventi

Nutrito il cartellone delle masterclass e degli eventi: si comincia in anteprima il 14 ottobre al Bizzarre di via Belvedere con Enrico Scarzella e Marian Beke e la loro “The Vero Cocktail Experience” per poi proseguire il 15 ottobre con Marian Beke e la sua masterclass con Amaro Montenegro, mentre il 16 ottobre sarà il turno di “Vento di anice”, la masterclass tenuta al Ruggine da Fabio Bacchi in collaborazione con Varnelli, e di Gennaro Acampora, fondatore dell’Honey Bar di Genova, ospite al Nu Lounge con la sua masterclass sull’uso di miele e polline nella miscelazione in partnership con Mielizia.

Il 17 ottobre spazio all’Aperitivo Bolognese del Very Nice, evento di food pairing officiato da Alex Fantini abbinamenti tra Americano e tigelle, cocktail alla mortadella, al tortellino o al ragù e dessert-cocktail allo zabaione con lingue di gatto oppure alla masterclass di Luxardo con Fabio Bacchi e il barman di Gesto Lorenzo Alberti.

Il momento clou: la Mixology Competition

Appuntamento imperdibile, il 18 ottobre dalle 14.30 alle 18 all’Accademia del Bar, con la Mixology Competition, momento di confronto tra i bartender dei locali partecipanti alla Cocktail Week che saranno chiamati a eseguire una delle ricette create ad hoc per la manifestazione, ricette sottoposte al vaglio di una giuria d’eccezione presieduta da Enrico Scarzella: al vincitore sarà conferito il premio Cocktail of the Year per la città di Bologna (ingresso libero ma prenotazione obbligatoria).

Per saperne di più

Tutti coloro che vorranno conoscere o partecipare ai vari eventi organizzati in centro città alla scoperta dei sapori della miscelazione in tutte le sue forme potranno consultare la mappa della manifestazione disponibile in tutti i locali aderenti o visionarla direttamente sul sito www.bolognacocktailweek.com assieme all’elenco completo degli appuntamenti. Chiunque inoltre potrà essere protagonista grazie alla rassegna fotografica sull’account Instagram @Bo_cw utilizzando gli hashtag #BoCW e #cocktailover.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here