Inizia la stagione fredda in Valtellina con novembre che porta con sé i colori dell’autunno e i numerosi eventi di gusto e dicembre che innervando le vette dà il via alla stagione sciistica e regala una suggestiva atmosfera natalizia tra mercatini di Natale e presepi.

Stagione fredda in Valtellina; tanti appuntamenti

Tanti gli appuntamenti da non perdere, a partire dai 4 week end di novembre ed il primo fine settimana dicembrino a Teglio, con Sapori d’Autunno dove ci si potrà far trasportare dal gusto e dai sapori unici ed antichi come i tradizionali pizzoccheri, gli shatt, le castagne e i funghi porcini, accanto alla prelibata cacciagione.

Parte la stagione fredda in Valtellina, tra gusto, cultura e sportNelle stesse date in Val Tartano ci sarà invece Delizie di Polenta, manifestazione giunta alla 13esima edizione; gli alberghi della zona prepareranno piatti della tradizione valtellinese aventi come denominatore comune la polenta, cucinata in tanti modi diversi.

Parte la stagione fredda in Valtellina, tra gusto, cultura e sportAnche il capoluogo Sondrio non vuol essere da meno ed se domenica 10 attende gli sportivi per il Valtellina Wine Trail, una gara di corsa che valorizza i paesaggi, i terrazzamenti e i beni culturali del territorio, portando i partecipanti anche nelle cantine, nei borghi, nei castelli e in tutti quei luoghi nascosti dove il vino nasce e riposa, dal 12 al 15 ospiterà invece Sondrio Festival, una rassegna internazionale unica nel suo genere, dedicata principalmente ai documentari naturalistici, di alto livello scientifico e cinematografico, realizzati nei parchi naturali e aree protette di tutto il mondo.

Stagione fredda in Valtellina: lo sport protagonista

Parte la stagione fredda in Valtellina, tra gusto, cultura e sportLo sport sarà ancora il protagonista indiscusso degli appuntamenti di fine novembre in Valtellina: venerdì 30 novembre e sabato 1° dicembre a Santa Caterina Valfurva ci saranno due importanti gare FIS e di Coppa Italia di Sci di Fondo.

Anche Livigno, il Piccolo Tibet italiano, vuole fare la sua parte e dal 30 novembre a domenica 2 dicembre ospita la tradizionale Sgambeda che, giunta alla sua ventinovesima edizione, vedrà tantissimi atleti provenienti da tutto il mondo cimentarsi nella gara.

Per i discesisti l’appuntamento più atteso è quello del 1° dicembre, quando apriranno gli impianti di risalita dei comprensori della Valtellina e Aprica, Bormio, Chiesa Valmalenco, Livigno, Medesimo e  Santa Caterina Valfurva potranno accogliere degnamente sciatori e snowboarder, sempre che le condizioni della neve lo permettano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here