Badalucco_panoramaIl 17 e 18 settembre 2022, Badalucco in provincia di Imperia, vivrà il 50° anniversario del “Festival dello stoccafisso alla badalucchese” (Sagra dü stocafissü ä baûcogna).

Questo Festival dello Stoccafisso si prospetta come un’edizione da record dal sapore internazionale: un po’ per il numero simbolico ma anche per la partecipazione degli attesi ospiti norvegesi. Il 2022 sarà anche l’anno del ritorno della manifestazione, dopo due anni di stop, a causa delle restrizioni per l’emergenza sanitaria.

Stoccafisso_cottoLo stoccafisso sarà il grande protagonista con un contorno fatto di iniziative e appuntamenti che non si limiteranno solo all’ambito enogastronomico. Infatti la Pro Loco sta lavorando incessantemente per organizzare spettacoli, intrattenimenti, degustazioni ed eventi collaterali.

Badalucco, paese legato allo stoccafisso

lo-stoccafisso-in-essiccazioneDa un punto di vista storico e culturale, gli abitanti di Badalucco devono molto allo stoccafisso. Infatti è grazie a questo pesce se riuscirono a resistere all’assedio dei saraceni. Un fatto di cui si trova traccia anche nell’Archivio di Stato di Nizza e risalente tra il 1580 e il 1600. All’epoca, grazie alla facilità di trasporto, di conservazione e ad un costo accessibile, questo alimento entrò rapidamente a far parte della tradizione culinaria locale.

locandina 1973Piano piano si arriva così al 1972, l’anno in cui ha preso il via la Sagra. La prima locandina dell’evento, pubblicata in questi giorni sui canali social della Pro Loco di Badalucco, si è mostrata nella sua semplicità eppure ha subito catalizzato l’attenzione, generando una gran quantità di visualizzazioni. Con il passare degli anni, di edizione in edizione, il manifesto che accompagna la Sagra è diventato sempre più elemento ricercato, un cult, con fotografie d’autore capaci di trasmettere l’essenza del paese e della comunità legata alla manifestazione.

locandina 2022La fotografia dell’edizione 2022 è stata scattata da David Tinius Rossi e rende omaggio al celebre scatto di Gerald Waller, pubblicato il 30 Dicembre 1946 negli Stati Uniti in un articolo di “LIFE Magazine”, riportante le condizioni di vita degli orfani europei nell’immediato dopoguerra. Questa e molte altre curiosità accompagneranno la campagna social che ha preso il via in questi giorni attraverso le pagine Facebook della Pro Loco e del Comune di Badalucco.

Il Festival dello Stoccafisso di Badalucco è un evento che nel tempo ha saputo trasformarsi da momento di aggregazione locale a grande manifestazione internazionale, capace anche di generare relazioni di qualità tra produttori e importatori, norvegesi e italiani.

Sono davvero felice di poter dire che finalmente torniamo. Abbiamo dovuto attendere due lunghi anni. Tutto il paese si sta impegnando per quello che ci auguriamo possa essere non solo il ritorno di una grande festa ma anche un’occasione di confronto. Posso anticipare che ci sarà un momento dedicato a tematiche importanti per Badalucco e l’entroterra in generale” – ha affermato Matteo Orengo, sindaco del Comune di Badalucco.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here