Castagneto-CarducciI toni infiniti del verde della natura, le torri, i castelli e il fascino dei borghi medievali, il profumo inebriante dei vigneti, l’immensità delle dolci colline sono solo alcuni dei motivi per i quali vale la pena trascorrere qualche giorno tra le bellezze della Bolgheri Coast.

È in questo luogo che l’Italia risplende nella sua massima grandiosità e lo farà ancor di più in questo fine settimana quando, nella sublime cornice di Castagneto Carducci, si terrà la seconda edizione di Bolgheri DiVino.

Stretta tra le colline senza fine e il mare dell’Arcipelago Toscano, custodita da distese infinite di sabbia bianca e antichi borghi un tempo culla della civiltà etrusca e da filari di cipressi che sembrano sfiorare il cielo, la Bolgheri Coast rappresenta un luogo magico, ancestrale e unico nel suo genere, un luogo che sembra essere un microcosmo perfetto capace di emozionare e regalare sensazioni indescrivibili.

BolgheriDiVinoNon solo è importante per i paesaggi, per la natura incontaminata e per il mare, ma anche per i grandi vigneti che abitano questa zona: questi territori enoici rappresentano il tempio del buon vino e sono oggi un tassello molto importante per la viticoltura in quanto uniscono il rispetto per le tradizioni alla continua ricerca di innovazioni.

In questa regione il vino è una ragione di vita, nell’anno solare 2021 sono state prodotte oltre 7 milioni e 200 mila bottiglie e quasi tutte le aziende del territorio curano e svolgono tutte le fasi produttive, dalla vigna all’imbottigliamento.

BolgheriDiVinoA sostegno dell’importanza del vino, nel 2021, il Consorzio dei vini Bolgheri e la Bolgheri Sassicaia DOC, organismo di tutela ufficialmente riconosciuto nato con il compito di promuovere, gestire e proteggere i produttori associati, hanno dato vita alla “Bolgheri DiVino”, una manifestazione unica in Italia e nello scenario internazionale, pensata per celebrare e raccontare il territorio e la sua eccellenza vitivinicola.

Sabato 3 e domenica 4 settembre 2022 si celebrerà la sua 2ͣa edizione che quest’anno si svilupperà in due momenti d’incontro distinti: la giornata di venerdì 2 settembre sarà dedicata esclusivamente alla stampa di settore con un’anticipazione della nuova annata del Bolgheri Superiore, la 2020, che debutterà ufficialmente nel mercato nel 2023, mentre le giornate del 3 e del 4 settembre saranno, per la prima volta, aperte al pubblico.

Cipressi

La “degustazione diffusa” avverrà in due luoghi storici di questa regione: il Castello della Gherardesca, un’imponente rocca che si innalza scenograficamente sul celebre viale dei Cipressi, ed il Frantoio di Casa Carducci. In questa cornice incantata, tra i 2.540 cipressi che si innalzano sulla strada i 66 produttori, associati al Consorzio i cui vigneti rappresentano il 98% del totale,   saranno suddivisi in diverse location.

Durante questo weekend esclusivo gli ospiti potranno camminare e scoprire questo sublime territorio assaporando e sorseggiando i 159 pregiati vini Doc. Quest’anno, inoltre, si darà particolare importanza all’uscita in anteprima assoluta della nuova annata del Bolgheri Rosso, un vino equilibrato, dal grande carattere e con una chiara identità bolgherese. Nonostante il territorio non sia eccessivamente grande, i produttori hanno saputo valorizzarlo al meglio tanto che, in pochi anni, i vini di Bolgheri sono diventati tra i più apprezzati dalla critica e dal mercato globale.

Le degustazioni si svolgeranno all’interno del “villaggio del vino” sabato 3 settembre e i “wine lovers” potranno degustare i vini dalle 11:30 alle 19:30 e domenica 4 settembre dalle 10:00 alle 18:00.

Bolgheri DiVino

“Bolgheri DiVino” oltre ad essere un importante evento per tutti gli appassionati di vini è anche un’occasione per scoprire ed esplorare questo territorio cosi autentico e genuino che fa innamorare infinite sfumature di verde, tra gli antichi borghi dove il tempo sembra essersi fermato, in un’atmosfera silenziosa e rarefatta avvolti dagli inebrianti profumi dei vini e dei vigneti dona una condizione di intensa armonia tra spirito e corpo.

Per raggiungere comodamente Castagneto Carducci si può alloggiare al The Sense Experience Resort, un resort di lusso immerso in una pineta a ridosso della spiaggia di Torre Mozza, dotato di ogni comfort e circondato dalla natura incontaminata oppure al Park Hotel Marinetta, una struttura moderna con centro benessere ideale per rilassarsi e respirare l’autenticità del territorio a pieni polmoni. Un’esperienza indimenticabile che permette di sentire sulla pelle la vera essenza di questo territorio così ricco e unico al mondo.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here