A Porcia di Pordenone la primavera porta Orti in Villa Il 7 e 8 aprile a Porcia torna l’appuntamento con Orti in Villa, la manifestazione, alla sua terza edizione, che per due giorni trasformerà il parco di Villa Correr Dolfin in una grande vetrina delle eccellenze del Friuli-Venezia Giulia.

La gastronomia regionale sarà protagonista, ma le coltivazioni biologiche delle erbe aromatiche e dei prodotti dell’orto non saranno da meno.

Nel grazioso borgo in provincia di Pordenone sarà allestito un mercatino di qualità che proporrà ai visitatori prodotti selezionati, e verranno organizzati corsi di orticoltura con metodo biologico e di conoscenza delle erbe officinali.

Si parlerà anche di cucina, con laboratori per adulti e bambini e sperimentazioni agroalimentari: abili chef presenteranno nuove, gustose ricette e degustazioni guidate, e non mancheranno i vini Doc selezionati da esperti sommelier.

Orti in Villa; anche cucina regionale friulana

A Porcia di Pordenone la primavera porta Orti in Villa Uno stand enogastronomico proporrà invece piatti e vini della tradizione locale insieme a un menù vegetariano e, dato che anche l’occhio vuole la sua parte, ci sarà spazio per le dimostrazioni di tavole apparecchiate con cura, abbellite da nuove e interessanti decorazioni.

Il tutto con il divertente sottofondo del duo di musica popolare “Ladies Nigth”, che si esibiranno accompagnate dalle note di un sax, mentre i più piccoli si potranno divertire tra laboratori, animazioni varie e uno spettacolo teatrale.

Molto ricco è il programma anche sul fronte dell’intrattenimento culturale; la zona adiacente alla Barchessa est, all’ombra di due splendide magnolie, sarà riservata alla letteratura: in un’ambientazione sobria ed elegante si potrà assistere ad un susseguirsi di brani, presentazione di libri e reading poetici accompagnati ed intervallati da musica di violini e flauti, tutto rigorosamente a tema.

A Porcia di Pordenone la primavera porta Orti in Villa Da Villa Correr Dolfin, per chi lo vorrà, sarà anche disponibile un bus navetta che, con orario continuato, accompagnerà i visitatori alla scoperta delle bellezze del centro storico: la Pieve, la chiesa di S. Agnese e il borgo medioevale, dove sarà possibile salire in cima alla torre campanaria, solitamente non accessibile al pubblico, e alla Torre dell’Orologio, ma saranno anche a disposizione delle biciclette per avventurarsi in un affascinante percorso ambientale alla scoperta delle risorgive e dei corsi d’acqua della città.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here