Capperi sotto sale: preparazione semplice e divertente.

Per prima cosa dovrete procedere alla raccolta dei piccoli boccioli verdi la quale deve avvenire poco prima della loro fioritura, tra la fine di maggio e i primi di settembre a secondo delle zone.

Dopo la fioritura si raccolgono invece i cucunci, cioè i frutti, che sono più grandi ma meno pregiati.

La raccolta si effettua a mano, delicatamente, nelle prime ore del mattino, facendo attenzione a raccoglierli quando non sono ancora completamente sviluppati; infatti più piccoli sono più sono ricercati avendo un gusto più intenso e più aromatico.

Capperi sotto sale.
Capperi sotto sale.

Capperi sotto sale: ingredienti

  • capperi
  • sale marino grosso

Capperi sotto sale: preparazione

  • Raccogliete i capperi nelle primissime ore del mattino facendo attenzione che siano ben chiusi
  • Lavateli e depositateli al sole su un canovaccio per un paio di giorni
  • Togliete lo stelo con attenzione.
  • Metteteli in vasetti o cestini di vimini cercando di dividerli in ordine di dimensione.
  • Procedete mettendo uno strato di capperi e uno di sale grosso fino ad averli esauriti tutti
  • Per circa dieci giorni i capperi così trattati espelleranno acqua e con essa tutti i principi amari del bocciolo quindi occorre toglierla di tanto in tanto
  • Dovrete procedere al rabbocco dei vasi con altri capperi sotto sale perché con la perdita d’acqua il loro contenuto calerà di almeno un terzo
  • Trascorsi i 10 giorni colmate i vasetti di sale grosso e riponeteli in un luogo buio, possibilmente una cantina
  • I capperi saranno pronti dopo un mese ma possono essere conservati a lungo se vengono collocati in un luogo fresco.

Per i Cucunci, cioè i frutti che si raccolgono a fine fioritura, il procedimento è simile.
Vanno però dissalati e messi in vasetti con acqua e aceto nelle stesse quantità.

Dopo un mese possono essere gustati in insalate o in aperitivi.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here