Scapece di zucchine: una ricetta per tutte le stagioni

La scapece è una ricetta abbastanza nota in Italia, specialmente al sud; essa trae origine addirittura dalla cucina araba diffusa, durante la dominazione saracena, in Italia, Spagna e Portogallo.

Il procedimento, facile e piuttosto veloce, consiste nella marinatura, a base di aceto, di verdure o pesce, previa frittura.

Se si utilizza pesce, la preparazione può essere considerata un secondo piatto, se invece si usano le verdure, fornirà un ottimo contorno.

Gli alimenti alla scapece possono essere conservati in frigorifero per qualche giorno e serviti freddi o a temperatura ambiente.

Esiste anche la versione gallipolina di scapece che prevede una salsa più elaborata nella quale rientrano pane e zafferano.

Ecco di seguito un esempio di scapece, quello di zucchine

Scapece di zucchine: ingredienti per 4 persone

• 4 zucchine
• 3 cucchiai di aceto di vino bianco
• 2 spicchi d’aglio
• qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva
• menta fresca
• sale
• pepe, se vi piace
• olio di semi di arachidi per friggere

zucchine.tagliate a rondelle
zucchine.tagliate a rondelle

Preparazione

  • Dopo aver lavato le zucchine, tagliatele a rondelle dello spessore di circa mezzo centimetro
  • Procedete quindi alla preparazione della salsa che servirà per la marinatura unendo, in una ciotola, olio EVO, aceto, aglio affettato, sale e menta
  • Lasciate che gli ingredienti si amalgamino trasferendosi reciprocamente i sapori
  • In seguito scaldate l’olio di arachidi in una capiente padella e quando sarà della giusta temperatura immergete le zucchine per quattro o cinque minuti.
  • Appena risulteranno siano croccanti e dorate scolatele bene
  • Di seguito trasferitele, calde e poche alla volta, in un recipiente abbastanza capace
  • Versatevi sopra l’emulsione che avete precedentemente preparato, aggiungendo olio e aceto se necessario
  • Procedete per strati, con cura, cercando di mantenere le rondelle di zucchine intatte
  • Polverizzate con pepe a gradimento
  • Lasciatele in marinatura per un’ora o due prima di servirle.
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here