di Leonardo Felician

AAA: sembra un annuncio ma potrebbe essere una sigla. Oltre alla posizione e al calore dell’accoglienza, la ristorazione è uno dei punti di forza dell’Albergo alle Alpi di Alleghe, 30 comode camere nel centro del paese dolomitico.

Dopo un buffet a self service di verdure miste cotte e crude, la cena servita a tavola con il menù della mezza pensione offre l’imbarazzo della scelta: casunciei di ricotta e spinaci oppure con le rape rosse, spaghetti all’amatriciana o crema di zucca e patate.

Albergo Alle Alpi Dessert in tavola
Albergo Alle Alpi Dessert in tavola

Tra i secondi piatti pollo arrosto, pastin con polenta e funghi, cioè una specie salsiccia speziata tipica tra queste montagne, oppure un più classico prosciutto crudo con mozzarella.

Seguono poi i dessert: questa cucina tradizionale, con piatti semplici che una volta erano comuni e oggi invece sono spesso una sorpresa, è proporzionata alla clientela italiana e straniera, svedesi, inglesi, tedeschi e cechi in prevalenza, che frequenta l’albergo e non segue le mode.

Basata principalmente su carne, verdure, formaggi e salumi possibilmente a chilometro zero, l’offerta gastronomica non disdegna il pesce quando si tratta di trota o salmerino che sono pesci che si pescano nel lago.

Albergo Alle Alpi La sala da pranzo
Albergo Alle Alpi La sala da pranzo

L’équipe dell’albergo è formata da una decina di persone molto ben organizzate dirette da Fridolino Bernardi, ma l’attenzione per l’aspetto gastronomico è testimoniato da due cuochi, uno egiziano e uno siciliano, ma entrambi da lungo trapiantati nelle vallate alpine.

Albergo Alle Alpi La lobby con quadro
Albergo Alle Alpi La lobby con quadro

Di categoria tre stelle, l’Albergo alle Alpi è frequentato da molti stranieri e comoda sosta per chi percorre le vie delle Dolomiti: apre la stagione invernale a inizio dicembre per chiuderla a fine marzo, mentre la stagione estiva va da maggio a metà ottobre.

Nei mesi restanti, come in tutti gli alberghi stagionali, naturalmente si lavora per preparare la prossima stagione, ma soprattutto per la manutenzione e per i miglioramenti e rifacimenti sempre necessari in un albergo, in particolar modo in montagna.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here