Identità Golose è senza dubbio uno degli eventi gastronomici più importanti d’Europa, un appuntamento che unisce le migliori proposte culinarie e i migliori chef del momento.

Al via domani a Milano Identità Golose 2019 con il Perù unico paese straniero ospite“Costruire nuove memorie” sarà il tema di questa edizione 2019, dove tutto ruoterà attorno al concetto di memoria; Costruire Nuove Memorie è quanto fanno cuochi, pasticcieri, pizzaioli, artigiani, gelatieri italiani, eccezionali creatori di nuove forme e idee, in ogni settore, anche in cucina.

Da domani a lunedì 25, al MiCo, il centro congressi di via Gattamelata, la manifestazione milanese sarà al centro della gastronomia mondiale e il Perù sarà l’unico paese straniero ad avere uno stand all’interno di questo evento per raccontare la ricchezza della cucina e della gastronomia peruviane.

Ad Identità Golose i migliori chef peruviani

Per farlo il Perù si affiderà a tre dei suoi migliori chef: Virgilio Martínez, José del Castillo e Fransuá Robles. La presenza al Congresso della capitale gastronomica sud americana avrà come obiettivo quello di condividere la tradizione culinaria millenaria del Perù per creare nuove memorie gastronomiche per i consumatori italiani.

Virgilio Martinez, è lo chef del Central de Lima, il 6° miglior ristorante al mondo, il quale col suo ristorante Lima, a Londra, ha conquistato una stella Michelin.

Al via domani a Milano Identità Golose 2019 con il Perù unico paese straniero ospiteMartínez è anche la forza trainante di “Iniciativa Mater”, un progetto di ricerca in cui lo chef, insieme ad un gruppo di ricercatori appositamente selezionati, viaggia attraverso il Perù per identificare e catalogare centinaia di diversi ingredienti, condividendo su una piattaforma online gratuita informazioni sui loro usi specifici, sulla loro storia e sulla loro importanza culturale.

José del Castillo, proprietario del ristorante Isolina di Lima e Fransuá Robles parleranno invece al pubblico milanese dello stretto rapporto professionale che li unisce; come tipicamente accade tra le diverse generazioni di cuochi peruviani, che si tramandando sapere e conoscenze, il primo è stato il mentore del secondo. Nonostante questo connubio, le proposte di entrambi sono diverse: mentre Castillo è impegnato in una cucina più tradizionale, Robles è promotore di una cucina che predilige la sostenibilità e che ha come protagonista principale il pesce.

Al via domani a Milano Identità Golose 2019 con il Perù unico paese straniero ospiteDel Castillo e Robles porteranno in tavola un menù a quattro mani ad Identità Golose di Milano, hub della gastronomia internazionale, un luogo nel cuore della città in cui i migliori chef del mondo propongono ogni giorno il loro concetto di cucina.

José e Fransua stupiranno il palato degli ospiti con tre cene che vedranno sfilare alcuni dei piatti tradizionali della cucina peruviana, al prezzo di 75 euro.

Durante Identità Golose, il Perù accoglierà il pubblico milanese con degustazioni di pisco, oltre che con i suoi superfood e i prodotti tipici peruviani come mango, cacao, avocado e mais gigante

Ad Identità Golose, il Pisco, la bevanda nazionale peruviana

Al via domani a Milano Identità Golose 2019 con il Perù unico paese straniero ospiteIl Pisco, la bevanda nazionale del Perù, è diventato quasi un culto nel paese sudamericano, tanto da avere una sua festa nazionale, che si celebra la quarta domenica di luglio e fa parte del patrimonio culturale del paese da più di 30 anni. Questo distillato ha in realtà origine spagnola: quando i conquistatori arrivarono in America, nel XVI secolo, portarono con loro l’uva coltivata nella penisola iberica, destinata alla produzione del vino.

Con la parte delle uve che non veniva utilizzata, denominata uva pisquera“, si creò invece una nuova bevanda, con un processo di fermentazione molto simile a quello del vino: come riportano le cronache dell’epoca, venne chiamata Pisco, che deriva da “pishqus”, termine usato per definire gli uccelli che sorvolavano il mare.

Oggi esistono tre diverse qualità di Pisco: il mosto puro, il mosto alcolico e il mosto verde, derivati da circa otto diversi vitigni: quebranta, mollar, negra criolla, uvina, moscatel, Italia, torontel e albilla.

Al via domani a Milano Identità Golose 2019 con il Perù unico paese straniero ospiteIl Pisco è il risultato di un processo di produzione artigianale che non prevede e non necessita dell’aggiunta di additivi. Si tratta di una bevanda incolore, dagli aromi floreali e fruttati e proprio per questa sua caratteristica, i baristi di tutto il mondo considerano il Pisco l’ingrediente perfetto per completare i loro cocktail: trattandosi di un distillato di frutta, le sensazioni e i sapori che offre e le possibilità di combinazione con altri distillati e bevande sono praticamente infinite.

Al fine di consolidarne la crescita e l’utilizzo, è stato recentemente lanciato il marchio “Pisco, Spirit of Perù“, che ha lo scopo di evidenziare le componenti fondamentali che rendono questo distillato un prodotto unico.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here