L’e-commerce è diventato parte integrante della nostra quotidianità, trovando un grande riscontro tra i consumatori più golosi che non rinunciano al piacere di un piatto da chef stellato, esotico o tradizionale che sia. Ci consente di effettuare prenotazioni e ordini di cibo a domicilio in maniera rapida e immediata, usufruendo dei nuovissimi dispositivi capaci di garantire trasparenza e qualità.

In tempi molto recenti si è registrata la crescita ingente anche da parte di chi è più scrupoloso verso la propria forma fisica e che magari, a causa di impegni lavorativi, non riesce a conciliare un regime alimentare sano coi ritmi serrati.
Da qui l’idea di un’app semplice e innovativa che riesce a trovare un punto d’incontro tra il principio di nutrizione “healthy”, la moda del cibo sano che impazza sul web, e il gusto della nostra insostituibile dieta mediterranea.

Tenersi in forma con un’app, semplice e immediato

Dall’idea del dottor Francesco Ateniese, medico nutrizionista, e un team di esperti napoletani quali Enrico De Laurentiis, Giovanni Langella e Giacomo Saviano, “Andiamo fuori a dieta” è gratuitamente disponibile sia su Ios che Android e al momento è attiva su Napoli, Roma e Milano, in previsione di un upgrade che apporterà migliorie e nuovi interessanti contenuti.

Si distingue per la cura meticolosa nel ricercare soluzioni gustose per soggetti affetti da patologie, allergici o celiaci, donne in gravidanza, atleti o semplicemente per chi vuole provare un’esperienza sensoriale con l’unione di prodotti tipicamente mediterranei e uno stile fusion, che si concilia in box dai menù opportunamente bollinati con una descrizione dettagliata e particolare.

Pare infatti che l’app sia molto apprezzata da chi ricerca un pasto completo e assortito, in cui sono presenti verdure a foglia larga dalle sorprendenti proprietà antinfiammatorie, cereali, prodotti bio di origine certificata e controllata, per gestire il proprio stato di salute e fortificare il sistema immunitario, ma adeguato ai momenti della giornata, in ufficio o smartworking, dando la possibilità di scegliere tra colazione, pranzo, cena o spuntino.

La pokè bowl, cibo sano che impazza sul web

Le pokè bowls sono una rivisitazione moderna statunitense del “poke”, piatto tipico della tradizione Hawaiana, di recente adozione da parte degli italiani che gradiscono particolarmente nella sua variante mediterranea con salmone, riso, avocado, fave, pomodorini, noci, olio evo e altri ingredienti da abbinare a proprio piacimento per un’esperienza innovativa e visivamente stimolante.

Inoltre, l’app consente di creare una vera e propria sinergia tra consumatori, ristoratori e medici, dando l’opportunità a ognuno di essere sempre in contatto diretto con specialisti nel settore ottenendo i massimi risultati per soddisfare le proprie esigenze, creando partnership grazie anche allo shop-online che consente di acquistare i prodotti direttamente dagli sponsor, tra i quali spicca l’Azienda Vinicola di Terzigno Villa Dora, dagli standard qualitativi molto elevati e l’innovativo brand di tisane e marmellate bio.

Il riscontro è stato talmente positivo che presto i suoi ideatori saranno presenti al Dubai Expo, l’Esposizione Universale che si terrà negli Emirati Arabi Uniti, tra le innovazioni made in Italy, i cui temi principali saranno “Opportunità, Mobilità e Sostenibilità”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here