Bolle di ogni misura – pardòn, perlage – e da ogni parte d’Italia e non solo saranno protagoniste della più grande degustazione di vini spumanti e Champagne mai vista prima.

L’appuntamento con l’edizione 2018 della Notte delle Bolle, evento organizzato da Harvest Distribuzioni in collaborazione con altre aziende distributrici di vini primariamente per fare scoprire agli addetti ai lavori le proprie etichette, è per lunedì 18 giugno nella consueta, splendida cornice panoramica del Golf Club Siepelunga.

Bolle per tutti i gusti

Qui ben 65 aziende proporranno al banco d’assaggio le loro bollicine più pregiate mentre alcuni produttori metteranno a disposizione le proprie specialità alimentari e, a partire dalle 19, dodici chef tra i più apprezzati cucineranno squisite ricette.

Nuova disposizione per i protagonisti

Tutta nuova la disposizione sui due livelli del Ristorante Il Boccone del Prete: al piano superiore i marchi distribuiti da Tre Archi, Les Grand Crus, Partesa e Le Bollicine, dalla Francia lo Champagne di Mondet, i formaggi di Taberna Imperiale, la porchetta di Luca Dainelli e i meravigliosi prodotti di Orto d’Autore.

Al livello inferiore e in giardino bollicine da tutta Italia, le ostriche di Davide Trebbi e Francesco Carboni, i formaggi freschi del Caseificio Valsamoggia, la mortadella Selezione TourTlen di Felsineo, le specialità di Selecta e una sorpresa a cura di Gabriele Spinelli del Dolce e Salato di Pianoro.

Le bolle partecipanti

Impressionante la lista delle aziende presenti: dalla Champagne Mondet, Pierre Arnould, Eric Taillet, Claude Bertol, Daviaux, Drappier, Jacques Busin, Philippe Gonet, Heucq Père et Fils ed Elise Dechannes, dalla Spagna Cava Reserva Imperiale Brut Marrugat, dal Piemonte Cocchi, Marcoalberto, Tenuta Montemagno e Pelissero, dalla Franciacorta Giuseppe Vezzoli, 1701, Biondelli, Il Mosnel, Blue, Camossi, Rizzini e La Villa, dalla Lombardia Villa Picta, dal Trentino-Alto Adige Cantina Sociale di Trento, Arunda, Elys Roner, Zanotelli, Cesconi e Villa Corniole, dall’Oltrepò Pavese Rebollini, Rossetti e Scrivani, Marchesi di Montalto, Torrevilla, La Versa e Ballabio, dal Veneto Agostinetto, Case Bianche, Case Paolin, Dal Din, Dal Bello, Astoria, Cà Rugate e Rive di Rolle, dal Friuli Reguta e Ronco Margherita, dall’Emilia-Romagna Fattorie Vallona, Tenute Vandelli, Alessandro Zanardi, Nero del Bufalo, Tenuta Santa Croce, Tizzano, Oinoe, Campeggi La Collina, Della Terra e del Mestiere, Tenuta La Riva, La Casetta, Drei Donà e Terraquilia, dalle Marche Umani Ronchi e Sparapani, dalla Basilicata Dragone, dalla Puglia Pisan-Battel e dalla Sicilia Spadafora.

I ristoratori presenti

A pensare alle cibarie invece provvederanno Vincenzo Vottero (VIVO, Bologna), Lucia Antonelli (Taverna del Cacciatore, Castiglione dei Pepoli), Michele Marchi (Via con me, Bologna), Enrico Bigi (Antica Trattoria del Reno, Bologna), Elena Acri (Osteria N.7, Rastignano), Pietro Montanari (La Cesoia, Bologna), Federico Pettazzoni (Enoteca Giro di Vite, Bologna), Enrico Tonelli (Ristorante Margotta, Bologna), Gabriele De Santis (Camera con Vista, Bologna), Cynthia Ravanelli (Officina del Gusto, Castenaso), Fabio Zacchiroli (Ristorante Sabbia di Mare, Bologna) e Lu-Ke (Ristorante Haowei, Bologna).

Una degustazione sul Meunier per intenditori

Per gli intenditori veri, inoltre, alle 19.30 Francesca Gaggioli e Valentina Maiani in collaborazione con Matteo Gavioli presenteranno la masterclass “La rivincita del Meunier”, una degustazione di approfondimento sull’impiego del Pinot Meunier in Champagne che vedrà in lizza nell’ordine il Sauvage di Delouvin-Nowack, il Millesimé 2012 di Laherte Frères, il brut di Bruno Michel, il Pur Meunier di Christophe Mignon, il Premier Cru di Egly-Ouriet, il brut nature di Jerome Prevost e il Bansionensi di Eric Taillet (costo 60 euro a persona, prenotazione obbligatoria, per info e prenotazioni Francesca Gaggioli 3393446626 o Valentina Maiani 3487419220).

Quanto costa partecipare

L’evento sarà aperto a partire dalle 15.30 solo ed esclusivamente per gli esercenti del canale HORECA muniti di partita Iva e accreditati al costo di 10 euro a persona più 5 euro di cauzione per il calice (che verrà resa alla restituzione dello stesso, per gli accrediti ndbaccrediti@gmail.com, massimo due accreditati per azienda) mentre il pubblico potrà entrare dalle 18.30 in avanti al costo di 25 euro a persona più 5 euro di cauzione per il calice e sconto di 5 euro per i tesserati alle associazioni di settore (Onav, Aies, Ais).

L’ingresso da diritto a degustazioni illimitate di vino e agli assaggi delle aziende alimentari presenti più quattro ticket per i piatti dei ristoratori. Volendone assaggiare di più sarà possibile acquistare carnet da ulteriori quattro ticket al costo di 10 euro cadauno.

L’utile servizio navetta

Dalle 17 alle 23 sarà disponibile anche un servizio navetta gratuito con partenza da e per Largo Lercaro (dove c’è il chiosco dei gelati) ogni 20 minuti.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here