Bra, capitale mondiale di Slow Food, tornerà nei prossimi giorni a ospitare Cheese e ad essere il centro di gravità del pianeta formaggio, come accade ogni due anni sin dal 1997.

Protagonista di questa edizione sarà il formaggio a latte crudo, che in realtà l’ha fatta da padrone anche nelle edizioni precedenti, anche se si era sempre esercitata una certa tolleranza verso le produzioni a latte pastorizzato, in particolare quelle dei piccoli caseifici artigianali.

Slow Food riporta a Bra Cheese, l’evento dedicato ai formaggi di qualitàSlow Food, la prestigiosa associazione del gusto, riunisce anche quest’anno quei casari che in tutto il mondo continuano a produrre formaggi con latte non pastorizzato rispettando le normative igienico sanitarie, nonostante le difficoltà quotidiane che incontrano. Le vie e piazze di Bra si riempiranno ancora una volta con le bancarelle di oltre 300 espositori provenienti da una ventina e più di paesi del mondo, che offriranno ai circa trecentomila visitatori attesi il meglio del meglio dei loro prodotti caseari e non solo, compresi i formaggi naturali, prodotti senza l’ausilio di fermenti industriali, assieme a vini, birre, salumi senza nitriti o nitrati e pani con lievito madre.

Stati Uniti osservati speciali a Cheese

Tra i Paesi stranieri presenti, sarà dato particolare rilievo agli Stati Uniti, dove la vendita di formaggi a latte crudo è consentita solo per i caci stagionati oltre 60 giorni.

Come sempre alla “festa” non mancheranno i tanti Presìdi Slow Food, prodotti rari che raccontano un immenso patrimonio di pascoli, razze, latti e “saperi” da tutelare per evitarne l’estinzione.

Tra le novità di Cheese 2017 ci sarà anche “foodMOOD”, la business area per gli espositori già sperimentata a Terra Madre Salone del Gusto, alla quale possono registrarsi non solo buyer internazionali e agenti della piccola e grande distribuzione, ma anche formaggiai, osti, chef e start-up.

I Laboratori del Gusto

Trentacinque saranno i Laboratori del Gusto organizzati tra Bra e Pollenzo, per assaggiare nuovi cibi e bevande, approfondirne le caratteristiche e la storia grazie alla presenza di chi li produce e sempre a Pollenzo si terranno gli Appuntamenti a Tavola, le cene Slow Food con grandi chef italiani e internazionali.

Slow Food riporta a Bra Cheese, l’evento dedicato ai formaggi di qualitàTrattandosi di una grande festa di pubblico che si snoda per le vie e le piazze di Bra, a Cheese non poteva mancare lo Street Food e i Food truck, mentre la Piazza della Birra ospiterà una quarantina di birrifici artigianali, la Piazza della Pizza diventerà un’accademia per imparare che c’è pizza e pizza e, novità di quest’anno, la Piazza del Gelato con Alberto Marchetti.

Come per ogni edizione, è ricco anche il programma con più di quaranta tra appuntamenti e conferenze; tra i temi trattati, il benessere animale, con un focus sull’alimentazione e i mangimi; il binomio formaggi e salute, perchè la questione dell’intolleranza al lattosio è sempre più attuale; il cambiamento climatico, con i primi risultati di una ricerca volta ad analizzare l’impatto della filiera del latte sul clima.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here