Food Film FestQuest’oggi, presso UBI City di Bergamo, sarà inaugurata la VI edizione del Food Film Fest – Cinema & Cibo Festival, che andrà avanti fino a domenica 1 settembre.

L’intera rassegna è dedicata al cibo e si svolgerà in luoghi diversi: interesserà infatti principalmente la Città Alta, Piazza Mascheroni e Sala Curò, nella adiacente Piazza Cittadella.

Numerosi gli appuntamenti previsti: tavole rotonde a cura di esperti del settore, proiezioni dei film in concorso, Laboratori del Gusto, degustazioni, serate in lingua e laboratori dedicati ai più piccoli.

Ad arricchire il festival, prima e dopo le proiezioni dei film, una serie di appuntamenti, tra cui degustazioni, dibattiti ed incontri con grandi personaggi del mondo del food.

Food Film Fest, cinque i premi in palio

Food Film FestNella serata conclusiva saranno consegnati cinque premi: il Premio Camera di Commercio di Bergamo al 1° classificato categoria Doc; il Premio Coldiretti al 1° classificato categoria Food Movie; il Premio Slow Food Bergamo al 1° classificato categoria Animazione; il Premio Speciale della Direzione Artistica alla memoria di Emanuele Prati, scomparso nel 2016- e ideatore della manifestazione ed il Premio Speciale Miglior opera prodotta sul territorio, promosso da UBI Banca, da sempre dedita alla valorizzazione di interventi di promozione e valorizzazione del territorio e delle realtà locali, partner di Food Film Fest dalla sua prima edizione.

Food Film FestIl Food Film Fest, promosso dall’Associazione Montagna Italia e dalla Camera di Commercio di Bergamo, è un festival  dedicato al mondo del cibo, ideato per diffondere una cultura dell’alimentazione consapevole attraverso un concorso cinematografico internazionale che raccoglie film da tutto il mondo (corti e lungometraggi, documentari e film d’animazione) legati al tema del gusto, dell’arte culinaria, della corretta nutrizione e della produzione di cibo, della biodiversità e della memoria gastronomica come patrimonio collettivo da preservare.

Food Film Fest

Trentuno i film finalisti tra gli oltre 500 ricevuti dal Comitato Organizzatore da 71 nazioni differenti. Produzioni speciali, recupero delle tradizioni, sostenibilità ambientale, ossessioni e dipendenze sono solo alcuni aspetti trattati da registi di ogni parte del mondo.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here