Pellegrino ArtusiQuest’anno ricorre il bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi, l’ottocentesco gastronomo di Forlimpopoli, in Romagna, al quale la citta deve, oltre che la fama a livello nazionale e internazionale, la spinta iniziale (anche economica) per dare forma a istituzioni ancora oggi di grande importanza come Casa Artusi, la biblioteca e la casa di riposo.

Per celebrarlo sono stati programmati numerosi eventi, culturali e gastronomici, in parte al momento sospesi e rinviati a causa dell’emergenza coronavirus.

Ma la cultura non si ferma, anzi proprio attraverso uno dei progetti culturali programmati per il bicentenario è possibile fare un’esperienza condivisa e sentirsi così parte della comunità di Forlimpopoli e della sua storia, in questi giorni in cui non è consentito stare materialmente insieme.

Il progetto dell’audio-video

Pellegrino ArtusiIl progetto è quello di realizzare un’edizione audio-video del manuale artusiano letto dai cittadini, ovvero da almeno 790 cittadini: 1 per ogni ricetta del manuale stesso.

Ma come fare per riuscirci senza potersi trovare in uno studio di registrazione? Semplice: ogni cittadino che desideri farlo può registrare una ricetta e quindi inviare la sua video-registrazione alla biblioteca comunale: biblioteca@comune.forlimpopoli.fc.it oppure biblioteca.artusi@gmail.com.

Per registrarla si può usare con lo strumento che si preferisce, dallo smart-phone a programmi per computer comunque di facilissimo utilizzo che si scaricano gratuitamente dal web come, ad esempio, screencast-o-matic. Le uniche avvertenze che si invitano a seguire sono: prenotare con una email o una telefonata alla biblioteca la ricetta preferita: Artusi ne ha raccolte 790 nell’ultima edizione del suo manuale “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene” e si vuole  evitare per quanto possibile dei doppioni, anche per avere nel minor tempo possibile, cioè possibilmente entro la data del suo compleanno: il 4 agosto, l’intera raccolta delle ricette lette dai cittadini.

La scienza in cucina e l’arte di mangiare beneNon è necessario avere una bella voce o saper leggere bene per conto proprio, mentre è importante leggere con “velocità controllata”, con la pronuncia più chiara possibile; rispettare le pause dando la giusta espressione ad ogni frase senza eccedere nell’interpretazione; avere la pazienza di rifare se scappa una “papera” o se intervengono forti rumori fuori campo mentre si registra.

Se non si ha il libro si può scaricare gratuitamente una versione digitale dal sito www.pellegrinoartusi.it.

Oltre che al web-book, è poi in programma, con tutti coloro che se la sentiranno e appena sarà possibile, ripetere dal vivo l’esperienza di lettura collettiva, tenendo una vera e propria maratona di “lettura” in una piazza del centro di Forlimpopoli.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here