A Mercato Saraceno, il paese romagnolo delle colline cesenati della Valle del Savio lungo la E45, domenica prossima si svolgerà la quinta edizione della Festa del Porcospino, una gara a chi prepara il rinomato dolce che è una delle tradizioni gastronomiche locali più forti del periodo invernale.

Una domenica a Mercato Saraceno con la Festa del PorcospinoLa Festa del Porcospino di Mercato Saraceno ha avuto molto successo nelle precedenti edizioni, con una nutrita partecipazione di concorrenti e di pubblico; sì, concorrenti, perché si tratta di una vera e propria gara, che è a numero chiuso e, novità di quest’anno, sarà aperta anche ai non residenti a Mercato Saraceno.

Le iscrizioni vanno presentate entro le ore 19 di venerdì 9 marzo per telefono (al numero 347.7417937) o via email, scrivendo a info@confesercenticesante.com compilando l’apposita documentazione messa a disposizione dall’organizzazione nella quale vanno indicati gli ingredienti necessari.

Il porcospino, che in Romagna oltre che un simpatico animaletto di campagna è anche un dolce, si fa con il burro e il regolamento del concorso vieta l’utilizzo di margarina e olio di palma.

Festa del Porcospino, una giuria di esperti e una popolare

Una domenica a Mercato Saraceno con la Festa del Porcospino

Una giuria di esperti giudicherà il Porcospino migliore mentre ci sarà una giuria popolare per il Porcospino più bello.

Nel corso del pomeriggio ci sarà anche un laboratorio su “Come si fa il Porcospino” e uno su “Cos’è e come si produce il burro”.

Durante la festa ci sarà la possibilità di assaggiare il porcospino e altri dolci di produzione locale come la pagnotta e la colomba pasquale, il brazadel, i pinnacoli nei banchi allestiti in piazza.

Una domenica a Mercato Saraceno con la Festa del PorcospinoNella piazzetta e nei vicoli circostanti del borgo ci sarà anche una mostra mercato con prodotti artigianali e quelli enogastronomici tipici, come la piadina romagnola, lo squaquerone e il raviggiolo, salumi come la gota del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, compresi i vini delle cinque cantine locali; non mancheranno intrattenimenti e animazioni.

Quella del porcospino è una tradizione molto sentita nel paese della Valle del Savio dove preparare nelle case nei giorni di festa il porcospino dolce, a base di burro, uova, liquore e caffè, con la particolare forma e con gli aghi di mandorle o pinoli al posto degli aculei, risale probabilmente alla prima metà del secolo scorso; una tradizione che prosegue tutt’oggi.

Festa del Porcospino, i premi

Una domenica a Mercato Saraceno con la Festa del PorcospinoI primi 3 classificati per il Porcospino più buono, si aggiudicheranno tre soggiorni per due persone, a pensione completa, all’Hotel San Salvador di Igea Marina; il primo classificato vincerà anche un cesto gigante di prodotti della Centrale del Latte di Cesena e una “parananza” della manifestazione, cioè il tradizionale grembiule da cucina; per il primo classificato per il Porcospino più bello nella versione classica un grande cesto di prodotti della Centrale del Latte di Cesena e una parananza della manifestazione; per il primo classificato per il Porcospino più bello in versione più originale e fantasiosa, un grande cesto di prodotti della Centrale del Latte di Cesena, una parananza della manifestazione e un ingresso per due persone al percorso benessere delle Terme Sant’Agnese di Bagno di Romagna.

Per tutti i partecipanti ammessi al concorso ci sarà un pacco con prodotti della Centrale del Latte di Cesena e un libro, mentre altri premi a sorte per gli altri concorrenti e per il pubblico votante.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here