Rimangono 3 weekend, dal venerdì alla domenica, per la 55° edizione della Douja d’Or nelle piazze, nelle strade e nelle più suggestive dimore storiche di Asti e tra le colline del Monferrato.

Douja-DorIl tema dell’edizione 2021 è “Il vino al centro” e protagonista della Douja d’Or è appunto il vino, conosciuto e amato in tutto il mondo: la Barbera d’Asti e i vini del Monferrato, l’Asti spumante e il Moscato d’Asti, le etichette di tutte le denominazioni piemontesi rappresentate da Piemonte Land of Wine – il consorzio che riunisce i 14 consorzi piemontesi del vino ufficialmente riconosciuti dal Ministero dell’Agricoltura – i vini biologici, il vermouth, i vini aromatizzati in purezza e in miscelazione e le grappe.

Il vino, il suo futuro, l’importanza della diffusione della cultura e della conoscenza del vino sono i temi che attraverseranno tutta la manifestazione, nata per valorizzare un prodotto d’eccellenza sempre più importante per la Regione Piemonte e sempre più amato e apprezzato in tutto il mondo.

In quest’ottica la Douja d’Or di Asti rientra negli appuntamenti di avvicinamento alla Global Conference on Wine Tourism, il più importante forum mondiale dedicato al turismo enogastronomico che si terrà nel settembre 2022 nelle terre di Langhe Monferrato e Roero.

douja-d-or-2021-asti-Il format della Douja d’Or, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid e per tutelare tutti i partecipanti, ricalcherà quello sperimentato con grande successo nel 2020: un’edizione diffusa ed itinerante che darà la possibilità al pubblico di conoscere il vino e le eccellenze gastronomiche del territorio.

Il programma è ricco di iniziative in tutta la provincia: degustazioni, live tasting, masterclass ma anche arte, incontri, spettacoli teatrali, mostre, visite guidate alla scoperta di Asti, del Monferrato e delle sue colline, patrimonio dell’UNESCO e che nel 2022 ospiterà la sesta edizione della Global Conference on Wine Tourism promossa dall’agenzia delle Nazioni Unite.

Sul sito www.doujador.it sarà possibile prenotare in anticipo gli appuntamenti.

douja-d-or-2021-asti-Ristoranti, agriturismi e bar selezionati della provincia di Asti proporranno il Piatto della Douja, un piatto tipico della tradizione, rivisitato o interpretato fedelmente secondo l’antica ricetta, il Menù della Douja, un omaggio alla tradizione dall’antipasto al dolce, e l’Aperitivo della Douja, una degustazione per abbinare il vino ad un piatto di stuzzichini alla scoperta delle DOP e delle IGP locali.

Degustazioni dei vini piemontesi ed enoteca della douja

Piazza San Secondo ospita un salotto all’aria aperta in cui accomodarsi e lasciarsi guidare dai sommelier nella scoperta dei vini piemontesi scelti tra oltre 500 etichette di bollicine, bianchi, rosé, rossi, aromatici e passiti, con la possibilità di abbinare alcuni assaggi di prodotti Dop e Igp tra cui formaggi, salumi e nocciole piemontesi, oppure una selezione di pasticceria secca.

douja-d-or-2021-asti-Tra i migliori ambasciatori del Piemonte, il vino sa valorizzare appieno la gastronomia del territorio e si adatta perfettamente ai palati internazionali, autentico testimone della storia e dello sviluppo della viticoltura e dell’enologia regionale.

Le Wine Masterclass proposte da Piemonte Land Of Wine in collaborazione con AIS Piemonte sono un percorso di avvicinamento ai vini piemontesi e ai loro territori di origine, un approfondimento sulle denominazioni della regione Piemonte, sui vitigni e sulle uve da cui si producono, un viaggio tra i territori che sono culla del patrimonio enoico regionale. Guidati da un sommelier professionista gli ospiti avranno la possibilità di imparare a degustare un vino e approfondire le tematiche territoriali ad esso collegate.

palazzo_enofilaAll’interno del cortile di Palazzo del Michelerio, circondati da un’atmosfera che richiama i colori e il paesaggio disegnato dalla vite, il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato offre in degustazione i grandi vini bianchi e rossi del Monferrato in abbinamento ai sapori della tradizione piemontese in un percorso alla scoperta delle eccellenze enologiche del territorio, scegliendo tra più di 200 etichette dei produttori del Consorzio. Palazzo del Michelerio ospita anche talk e momenti di incontro mentre nel Bistrot interno è possibile prenotare la cena dei 4 menù degustazione che si susseguono durante la manifestazione: un’esperienza enogastronomica curata da chef e sommelier. La cena al Bistrot è in collaborazione con Monferrato on Stage e lo chef Federico Ferrero, vincitore Masterchef.

In piazza Roma col Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti docg

Una scenografica struttura Cristal ospita 2 Ape Car per offrire al pubblico differenti tipi di degustazione e vivere il mondo rural glam della denominazione. L’Ape Car Asti Mix offrirà la possibilità di scegliere il proprio cocktail preferito con Asti Spumante o Moscato d’Asti docg. L’Ape Car Rural Glam proporrà assaggi in purezza di Asti Spumante in tutte le sue declinazioni (dal pas dosè al dolce) e Moscato d’Asti docg delle numerose aziende produttrici delle bollicine aromatiche d’autore.

Saranno proposti nell’occasione abbinamenti con i prodotti di eccellenza del territorio, realizzati in collaborazione con l’Agrivan Gourmet ed i locali di Piazza Roma: cRust Gourmet Pizza, Bodega Ristorante Messicano e l’Enoteca con Cucina Pompa Magna.

Il ricavato di tutte le attività verrà devoluto alle associazioni di volontariato Pulmino Amico e Litl di Asti.

L’Associazione Produttori del Vino Biologico del Piemonte propone un ricco calendario di appuntamenti per la rassegna “Vinissage alla Douja 2021”: degustazioni guidate, incontri con i produttori, spettacoli teatrali, finger food di chef stellati, vini bio al bicchiere.

Tra le iniziative da segnalare anche la Borsa del Libro Enogastronomico, Libri di vino e cibo a prezzi sostenibili e la Mostra dei fotoracconti del fotografo Giulio Morra e delle opere del maestro Sergio Brumana.

Douja-dOr-

Nell’area del cortile di Palazzo Ottolenghi è possibile assaggiare i vermouth esposti in purezza ed in miscelazione, degustando i cocktail più rinomati a base vermouth. Sessioni di degustazione della durata di 45 minuti durante le quali il bartender Nicola Mancinone racconta agli avventori la storia del Vermouth soffermandosi sulle qualità organolettiche delle diverse tipologie di vermouth e su aneddoti che hanno reso celebri i cocktail a base vermouth. La degustazione può essere accompagnata da un piatto di salumi e formaggi tipici, realizzato da Borgo Affinatori.

Sempre a Palazzo Ottolenghi avranno luogo tre serate dedicate alle grappe delle distillerie piemontesi, venerdì 17 e 24 settembre e venerdì 1 ottobre, organizzate dal Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo grazie anche alla collaborazione della Camera di commercio di Alessandria-Asti e di Confindustria Asti. Ogni serata propone la tradizionale degustazione guidata di 4 grappe, che per tanti anni ha fatto parte dei programmi della Douja, guidati dai mastri distillatori e dagli assaggiatori di ANAG Piemonte.

Il 24 settembre la serata è anche dedicata ai cocktail a base grappa presentati nel libro “La Grappa nello Shaker” (2018 – Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo), proposti insieme ai distillati in purezza.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here