Sfogline in mostra, sfogline all’opera: niente è più suggestivo della tradizione culturale bolognese della tipica “arzdòra” che tira la sfoglia al mattarello per realizzare caterve di tagliatelle, tortellini, lasagne, balanzoni, tortelloni, strichetti, maltagliati e chi più ne ha più ne metta.

Una professione, quella della sfoglina, che sconfina idealmente nella dimensione domestica ed evocativa di ricordi d’infanzia, ma che raramente vede riconosciuti pubblicamente i propri meriti, limitandosi spesso a restare dietro le quinte.

Un aperitivo alla mostra fotografica

E le sfogline dell’Associazione Panificatori di Bologna saranno protagoniste giovedì 4 ottobre, non a caso la festività di San Petronio, all’Aula Museale del Quartiere Santo Stefano, quando durante il disallestimento della mostra fotografica di Tommaso Bonaventura “Una luce nuova sulle sfogline”, aperta dalle 12 alle 18, allestiranno un aperitivo benefico a favore di Susan G. Komen in collaborazione con la Ditta Amaduzzi.

Nuova luce sulle sfogline

Il contesto che ospita questo evento benefico non poteva essere più indicato. I volti delle sfogline sono stati ritratti dal famoso fotografo Tommaso Bonaventura, in collaborazione con a Scuola di gusto, la scuola di cucina di Confcommercio Ascom Bologna, e sono stati in mostra all’Aeroporto Internazionale “Franz Joseph Strauss” di Monaco di Baviera  dal primo al 29 marzo 2018 per l’esposizione fotografica dal titolo “Holy Sfogline”,  nell’ambito del progetto Behind Excellence promosso da Air Dolomiti.

La mostra si compone di 25 ritratti di sfogline bolognesi, le custodi dell’eccellenza e della tradizione della pasta all’uovo emiliana, ritratte a mezzo busto su uno sfondo nero che ne fa risaltare le espressioni messe in luce dall’abilità del fotografo.

Novità: la pasta ripiena “2 Torri”

Sono proprio queste professioniste che hanno deciso, dalle 19 alle 21, di mettere a disposizione la loro arte per una buona causa a favore di Susan G. Komen con la proposta di un aperitivo che, al costo di 7 euro, offrirà la degustazione di una particolare pasta ripiena “2 Torri”, realizzata appositamente per l’evento in edizione limitata, accompagnata da un calice di vino e da un bocconcino di prosciutto.

Un’occasione d’incontro e di degustazione il cui ricavato andrà ad una organizzazione come Susan G. Komen, in prima linea nella lotta ai tumori al seno, nata dalla richiesta di Air Dolomiti che desiderava promuovere la tratta Bologna-Monaco di Baviera rappresentandone l’eccellenze di Bologna, non con i tortellini ma tramite chi crea quotidianamente quest’opera: le sfogline.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here