Ritorna a Massalombarda, grosso centro agricolo della pianura ravennate sulla direttrice di Bologna, la Sagra del Cappelletto Invernale 2019, giunta alla sua quinta edizione.

Fine settimana a Massalombarda con la Sagra del Cappelletto Invernale Organizzata dall’Associazione Volontari e Amici IOR di Massa Lombarda, la Sagra coinvolge una quarantina di persone della cittadina del lughese che, a titolo completamente gratuito, prepareranno i classici cappelletti romagnoli rigorosamente fatti a mano, circa duecento chilogrammi di pasta, e conditi come la tradizione romagnola impone.

L’evento, come per le precedenti edizioni, è organizzato in nome della solidarietà: il ricavato, infatti, verrà devoluto all’Istituto Oncologico Romagnolo, per portare avanti i progetti di ricerca scientifica e di assistenza gratuita dei pazienti del territorio.

Negli anni scorsi si è registrato il tutto esaurito, portando alla causa della lotta contro il cancro circa 20.000 euro: segno tangibile di quanto l’evento sia atteso ed apprezzato non solo dai locali, ma anche da tanti romagnoli che apprezzano lo sforzo e non sono per nulla dispiaciuti di godere del gusto sopraffino dei cappelletti massesi.

Sagra del Cappelletto Invernale; appuntamento sabato e domenica

Fine settimana a Massalombarda con la Sagra del Cappelletto Invernale

L’appuntamento a Massalombarda, presso il Centro Polisportivo Massese, è per sabato 26 gennaio, solo a cena, dalle 18.30 e domenica 27, a pranzo e cena, dalle 12.00 e dalle 18.30.

Protagonista assoluto sarà “sua maestà il Cappelletto”, sebbene non mancheranno altre ottime specialità della tradizione romagnola, come la polenta, gli affettati, i formaggi e l’immancabile piadina romagnola, ma anche i dolci dell’imminente carnevale che bussa alle porte.

Che i romagnoli siano un popolo che tiene alti i valori della solidarietà non è una novità: ovunque si organizzano eventi di beneficenza per portare sollievo e anche denaro a chi ne ha bisogno.

Una Piega per lo IORSolo qualche giorno fa si è tenuta a Lugo, a pochi chilometri da Massalombarda, la prima edizione de “Una Piega per lo IOR”, manifestazione in cui parrucchieri volontari hanno messo a disposizione gratuitamente il proprio lavoro per fare messe in piega alle clienti a fronte di una piccola donazione.

L’evento è stato un grande successo: 222 le persone accorse per un trattamento di bellezza, per un ricavato di 4.000 euro che verrà interamente devoluto a favore del Progetto Margherita, servizio di fornitura gratuita di parrucche oncologiche alle pazienti che affrontano l’effetto collaterale più sentito e temuto della chemioterapia, la calvizie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here