In collaborazione con il governo italiano, il Pre-Vertice del Food System Summit si svolgerà a Roma dal 26 al 28 luglio 2021; un evento aperto a tutti coloro che desiderano partecipare e avrà un formato ibrido, con una componente di persona completato da un vasto programma virtuale e piattaforma.

Attraverso di esso, il vertice sui sistemi alimentari delle Nazioni Unite riaffermerà il suo impegno a promuovere i diritti umani e garantire ai gruppi più emarginati l’opportunità di partecipare e contribuire, gettando le basi per l’evento globale culminante di settembre e riunendo diversi attori da tutto il mondo per sfruttare il potere dei sistemi alimentari e realizzare tutti i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.

Un mondo in cui nessuno venga lasciato indietro

Sotto la guida del Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres, il Pre-Summit è un “Vertice del popolo” che riunirà giovani, popolazioni indigene, società civile, ricercatori, settore privato, agricoltori, leader politici e ministri dell’agricoltura, dell’ambiente, salute, nutrizione e finanza.

L’evento mira a fornire gli ultimi approcci scientifici basati sull’evidenza alla trasformazione dei sistemi alimentari di tutto il mondo, lanciare una serie di nuovi impegni e mobilitare nuovi finanziamenti e partenariati; tutto ciò promuovendo un impegno diversificato per scoprire la più ampia gamma di soluzioni e avere il massimo impatto, insieme.

“È inaccettabile che la fame sia in aumento in un momento in cui il mondo spreca più di 1 miliardo di tonnellate di cibo ogni anno. È tempo di cambiare il modo in cui produciamo e consumiamo, anche per ridurre le emissioni di gas serra. Trasformare i sistemi alimentari è fondamentale per raggiungere tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Come famiglia umana, un mondo libero dalla fame è il nostro imperativo».

– Segretario Generale António Guterres

Antonio Guterres

Dall’anno scorso, il Summit ha ospitato regolari incontri online, forum pubblici e sondaggi organizzati attorno ai cinque percorsi d’azione del Summit per garantire la più ampia gamma possibile di prospettive e idee per sviluppare sistemi alimentari che soddisfino tutti; gli Stati membri e gli attori di tutto il mondo inizieranno a concentrarsi per colmare le lacune e aumentare l’ambizione verso il raggiungimento degli SDGs entro il 2030.

Il pre-vertice farà il punto sui progressi compiuti attraverso tale processo, gettando le basi per un ambizioso e produttivo vertice sui sistemi alimentari delle Nazioni Unite, che si svolgerà a settembre insieme all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York.

La visione di successo

Il Pre-Summit mira a riunire le migliori idee, identificando anche le priorità e distillando una visione comune per annunciare nuovi impegni per sostenere la trasformazione dei sistemi alimentari e far avanzare soluzioni rivoluzionarie attraverso la collaborazione multi-stakeholder, impostare un tono di leadership e di audace ambizione, ispirare l’impegno di molti altri prima del Vertice, promuovere un discorso e una narrazione globali che mettano i sistemi alimentari al centro degli sforzi globali, con un vasto impegno virtuale e una campagna coordinata di advocacy e comunicazione in tutte le regioni del mondo.

Questo discorso evidenzierà l’importanza per il progresso in materia di clima, finanziamento dello sviluppo, salute, diritti umani e altre priorità globali, promuovendo un senso di comunità.

Il tema di quest’anno è proprio “Trasformare i sistemi alimentari per la sicurezza alimentare, una migliore nutrizione e diete sane a prezzi accessibili per tutti”, un chiaro riflesso del fatto che il mondo ha riconosciuto che la trasformazione è fondamentale per costruire, andare avanti meglio dopo il COVID-19 fino al raggiungimento degli SDGs.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here