Torna come ogni anno nel “giorno più corto dell’anno”, il 13 dicembre, la Fiera di Santa Lucia dedicata alla Santa “protettrice della vista”, con bancarelle di giocattoli e golosità, che si estenderanno lungo il centralissimo Corso della Repubblica e Piazza Saffi.

Per i forlivesi, Santa Lucia è anche la festa del torrone, che si usa regalare alle signore e alle ragazze.

Forlì in festa per la Fiera di Santa Lucia col torrone da regalare alle signoreSecondo le fonti agiografiche, Lucia, fanciulla di Siracusa, venne martirizzata nel 304 sotto Diocleziano, a causa della professione della fede cristiana. La letteratura vuole che la giovane, per ricusare le profferte di un nobile, si fosse estirpata gli occhi e glieli avesse inviati in dono come segno di integrità e rifiuto.

Il culto di Santa Lucia, protettrice della vista, si consolida presso la chiesa di Forlì attorno al Mille, ma è nel corso del XVI secolo che comincia da avere larga diffusione; già verso la fine del settecento si hanno notizie di feste con “caroselli di delizie”.

Fiera di Santa Lucia, una tradizione che arriva da lontano

Nella tradizione rurale, il 13 dicembre è il giorno più corto; prima della riforma gregoriana del 1532 esso segnava lo scoccare del solstizio d’inverno, che per i contadini apriva la stagione del riposo; per questo motivo il giorno dedicato dal calendario a Santa Lucia veniva salutato con feste solenni.

Forlì in festa per la Fiera di Santa Lucia col torrone da regalare alle signoreSecondo le credenze popolari, inoltre, la notte che prepara il 13 dicembre è fonte di prodigi, di streghe e di fate; e di previsioni meteorologiche per i successivi mesi dell’anno.

Fate e streghe a parte, comunque la Fiera di Santa Lucia a Forlì è uno degli appuntamenti più attesi da tutti, il vero preludio alle festività natalizie ormai alle porte.

Lungo il corso della Repubblica e la centralissima Piazza Saffi, ci saranno per tutto il giorno fino a sera, decine e decine di bancarelle dove poter acquistare il torrone, preparato in cento modi diversi, tenero o croccante, con il cioccolato o coi canditi, con le nocciole o con le mandorle e via di questo passo, per il gaudio dei dentisti; tanti anche i banchi con i giocattoli, quelli degli addobbi natalizi e quelli immancabili dello street food con piadina romagnola, salsiccia e altri gustosi generi di conforto, come sangiovese, vino novello o vin brulè per combattere il freddo di queste giornate invernali.

Forlì in festa per la Fiera di Santa Lucia col torrone da regalare alle signoreSi rinnova anche un’altra tradizione del giorno dedicato a Santa Lucia: anche quest’anno, l’omonima chiesa barocca, a metà del corso, sarà presa d’assalto dai fedeli in fila per la rituale benedizione agli occhi.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here