Oltre 240 cantine presentano in degustazione le nuove annate delle Docg e Doc di Langhe e Roero per il secondo anno negli spazi delle OGR Torino. Si rafforza il legame con il territorio e la città di Torino. Interessante focus sulla Gestione della manodopera in vigna

Sipario aperto tra qualche giorno su “Grandi Langhe 2023”: sono ancora le storiche OGR di Torino a fare da scena per uno degli eventi sul vino più importanti del Piemonte e del panorama internazionale.

Vigneti nelle Langhe. Credits Andrea Di Bella
Vigneti nelle Langhe. Credits Andrea Di Bella

Lunedì 30 e martedì 31 gennaio si tornano a degustare, in anteprima, le nuove annate delle Doc e Docg di Langhe e Roero.

Promotori della manifestazione sono il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani e il Consorzio di Tutela Roero, con il supporto di Regione Piemonte e il sostegno di Intesa San Paolo.

Accoglieranno, tra gli altri, buyer selezionati da oltre 30 Paesi tra cui USA, Canada, Australia, Brasile, Giappone, India.

Paesaggio del Roero. Credits Andrea Di Bella
Paesaggio del Roero. Credits Andrea Di Bella

Più di 240 cantine presenteranno le proprie etichette nei suggestivi spazi di OGR nel capoluogo piemontese, luogo strategicamente confermato, per il secondo anno consecutivo, a rimarcare la crescita nazionale e internazionale della manifestazione e consolidare il rapporto con la città di Torino.

Novità di questa edizione è la partecipazione attraverso un grande banco d’assaggio del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte. L’intenzione, infatti, è quella di tendere la mano ad altri territori per rappresentare al meglio l’intera regione vitivinicola piemontese.

Da segnalare l’importante focus ChangesGestione della manodopera in vigna: fenomeno, problematiche e possibili soluzioni“, che si terrà lunedì 30 gennaio  dalle ore 10.45, sempre negli spazi delle OGR – Officine Grandi Riparazioni, in corso Castelfidardo, 22, moderato da Valentina Furlanetto, giornalista di Radio24.

Seppur meno diffuso che in altre zone, anche nelle Langhe il fenomeno della manovalanza è presente con fenomeni opachi e non facilmente gestibili legati all’andamento stagionale. Un tavolo di discussione e di confronto che il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani apre con Enti ed Istituzioni locali.

Grappolo. Credits Andrea Di Bella
Grappolo. Credits Andrea Di Bella

Informazioni generali

DOVE: OGR TORINO, Corso Castelfidardo 22, Torino.

QUANDO: 30 e 31 Gennaio, con orario 10-17

COME: I partecipanti dovranno necessariamente iscriversi in anticipo sul sito web, stampare e presentare il proprio biglietto d’ingresso

CHI: evento riservato a operatori professionali, buyer, enotecari, ristoratori, agenti commerciali, sommelier professionisti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here