Sarà Sophia Loren, la grande protagonista del cinema italiano e internazionale, la figura iconica della settima edizione di Gustacinema, la rassegna culinaria nata come costola di Movievalley Bazzacinema, il Festival Internazionale di Cortometraggi che ogni anno si svolge tra Bazzano e la Valsamoggia.

Dopo il prologo dello scorso 20 novembre, con l’esibizione all’Istituto di Cultura Italiana a Bruxelles in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, la kermesse di Gustacinema ritorna sotto le due torri con un triplice appuntamento.

Prima tappa: pizza nel cuore di Bologna

La prima tappa sarà mercoledì 21 febbraio al Ristorante Pizzeria Regina Sofia di Bologna, dove due pizzaioli si sfideranno con ricette ispirate alla grande attrice napoletana e ai suoi film, disfida che sarà decisa da una giuria di esperti e seguita da una degustazione di entrambe le pizze in gara aperta al pubblico sino a esaurimento posti.

Secondo round: antipasti e cooking show in collina

Il secondo round si svolgerà sabato 24 febbraio alla Tenuta Santa Croce di Monteveglio, l’azienda vinicola della famiglia Chiarli che da tempo ospita le fasi cruciali della manifestazione: due giovani chef dell’Istituto Alberghiero “Bartolomeo Scappi” di Casalecchio e Valsamoggia, seguiti dal tutor Francesco Staniscia, si contenderanno la vittoria giudicati da una giuria tecnica creando al momento due antipasti legati alla Sophia nazionale e illustrando al pubblico le pellicole da cui hanno preso ispirazione.

Saranno inoltre presenti Samuele Maselli e Alessandro Briscommatis, i due giovani chef che si sono esibiti a Bruxelles, i quali fuori gara proporranno un altro antipasto realizzato a quattro mani.

Spaghetti alla bolognese in memoria di Valdiserra

E infine, in memoria del giornalista e gastronomo Piero Valdiserra, autore del libro “Spaghetti alla bolognese – L’altra faccia del tipico”, scomparso un anno fa, due non professionisti si sfideranno sul migliore spaghetto alla bolognese impiegando una conserva di pomodoro biologico fornita da NaturaSì e verrà assegnato il premio Spaghettino d’Oro a un personaggio che abbia portato la bolognesità fuori dai confini del territorio, riconoscimento che l’anno scorso venne aggiudicato all’attore Vito.

Gran finale con il pane di Gustacinema

La conclusione sarà il 10 marzo nella sede dell’Associazione Panificatori Bologna, dove l’aula dedicata ai corsi vedrà la singolar tenzone tra due fornai ciascuno dei quali proporrà un pane sempre ispirato alle pellicole di Sophia Loren seguita da una degustazione di prodotti tipici.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here