PH-Luigi-Gasparroni-IMG_6886-scaledIl 14 e 15 maggio una vera propria “piazza a mare” accoglierà turisti, curiosi e gourmet nell’area portuale di Civitanova Marche, in provincia di Macerata, per la tradizionale manifestazione GustaPorto.

L’iniziativa, alla sua quinta edizione, dopo due anni di modalità phygital torna completamente “in presenza” ed inaugura il Grand Tour delle Marche 2022, il consolidato circuito di eventi promosso dall’organizzazione di Tipicità, con ANCI Marche e la collaborazione della Regione Marche, insieme ad un nutrito pool di partner pubblici e privati, con Banca Mediolanum e Mediolanum Private Banking nel ruolo di project partner (www.tipicitaexperience.it).

PH-Luigi-Gasparroni-IMG_6586-scaled“Onde, impronte ed energie” è il “mood” di questa edizione che vuole esplorare i nuovi equilibri del rapporto uomo-mare, a cominciare dall’Agorà che sabato mattina vedrà protagonisti, al Mercato Ittico, autorevoli interlocutori coordinati da Gioacchino Bonsignore, caporedattore del TG 5.

Nel pomeriggio, al centro dell’attenzione il museo di arte urbana “Vedo a Colori”, che presenta il nuovo virtual tour della città tra le opere di “street art” ed inaugura l’ennesima opera di un ciclo che, in dodici anni di attività, ha portato il porto di Civitanova Marche ad essere uno dei “più colorati” d’Italia.

PH-Luigi-Gasparroni-FLV_9215-scaledSabato e domenica, a partire dalle ore 17:00, la “piazza a mare” di Civitanova Marche, nell’area portuale, si anima con il “Port food”, proposte gourmet di specialità marinare realizzate dagli chef di Civitanova Marche da gustare passeggiando in abbinamento ai vini ed alle birre artigianali del territorio.

PH-Luigi-Gasparroni-FLV_9230-scaledNei suggestivi moletti, simbolico spazio di congiunzione tra mare e terra, si susseguiranno performance di artisti nazionali e locali che interpreteranno il rapporto uomo-mare in inconsuete rappresentazioni: con percussioni da riciclo, fisicità e benessere, “onde” sonore tra recitazione e musica.

“L’uomo ed il mare” è anche il titolo della mostra fotografica proposta da Mario Barboni, pescatore fotografo che ben interpreta il senso della manifestazione.

PH-Luigi-Gasparroni-FLV_9230-scaledAllo Scalalaggio Anconetani, nell’area portuale dei cantieri, il fine settimana si vivacizza con “nuova sostenibilità”, tra laboratori di abbigliamento da riciclo, arte del mosaico e performance musicali.

Da sabato 14 fino a domenica 22 maggio “Occhio a li furbi!” è l’indicazione da seguire per assaggiare nei locali aderenti le diverse versioni de “lu pulentò co’ li furbi, l’abbiti e le patate”, il piatto tipico ed esclusivo di Civitanova Marche mentre, nello stesso periodo, il circuito di strutture ricettive “GustaPorto week” propone speciali soluzioni di soggiorno. www.gustaporto.itFoto di Luigi Gasparroni.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here