I birrai eretici ritornano alla carica e, dopo due anni di assenza forzata, ci regalano un “nuovo inizio”, ossia tre giorni a base di malti e luppoli pregiati.

I birrai eretici tornano dopo due anni

Apre di nuovo finalmente i battenti, dal 20 al 22 maggio, il festival Birrai Eretici, giunto alla sua decima edizione ma con immutata voglia di riscoprire inclusione e convivialità, a partire dal valore sociale e culturale della birra.

La kermesse dei birrai schiera 100 spine

Nella consueta location del Parco del D.L.F. per tutto il weekend la kermesse metterà assieme street food di qualità, dibattiti, laboratori, degustazioni, vini naturali di produttori indipendenti e oltre 100 spine di birra da cui attingere.

I publican come sempre protagonisti

Al centro, il mondo dei pub e le loro anime, i publican. Dodici i locali presenti quest’anno provenienti da Bologna e dal resto d’Italia: Harvest Pub, Lortica, Il Punto, Storie di Pinte, Ranzani 13, La Frasca, AstralBeers, Madama Beerstrò, Xander Pub (Brescia), Di Sana Pinta (Pesaro) e Old Spirit Football Pub (San Benedetto del Tronto), tutti uniti per un nuovo inizio, una riorganizzazione del culto brassicolo rifondato (ancora di più) su inclusione e convivialità per esorcizzare i recenti periodi di isolamento.

Lo street food di qualità

Ad accompagnare gli assaggi di birra non mancheranno le proposte di street food come gli hamburger e la pizza di Storie di Pinte, il kebab e il falafel di Ciao, la pizza di Ranzani 13, le specialità vietnamite di Tito Sport e – last but not least – Merlino il Mago della Farina con le sue pizze e i suoi sfizi fritti.

Un wine corner firmato Lortica

E non ci sarà solo birra: durante i giorni dell’evento sarà attivo anche un Wine Corner dedicato al mondo dei vini naturali realizzato con la collaborazione de Lortica dove poter assaggiare alcuni vini naturali di produttori locali e non, con l’alta probabilità di poter fare anche due chiacchere con i produttori stessi.

Incontri, ibridazioni, contaminazioni

Aggregazione e divertimento, ma anche cultura e conoscenza: non mancheranno incontri e laboratori improntati a uno sguardo laico sul tema delle fermentazioni, a base di cereali e non, e sulle declinazioni brassicole più inaspettate. Tra gli eventi e le degustazioni si segnala sabato alle 17.30 al Locomotiv Club l’incontro “Eroi dei due mondi”, in cui la passione per le novità e le ibridazioni si manifesterà negli ospiti, Marco Mignola dell’azienda vinicola Podere La Berta, i ragazzacci di Menaresta con le loro fermentazioni sul Sidro, e Marco “Padre Marcio” Meneghin, già anima di tanti progetti  brassicoli che parlerà del suo passaggio al mondo enologico attraverso una sua birra, Il birrozzo di Lleà, e un suo vino il Lleà appunto, 100% Aleatico (costo 27 euro, prenotazioni www.birraieretici.it).

Il Pranzo Eretico con Merlino il Mago della Farina

Domenica alle 12.30 invece avrà luogo il Pranzo Eretico, dove lo staff di Merlino il Mago della Farina metterà in tavola un menu incentrato sui vegetali pensato per sorprendere le papille gustative e composto da cecina crispy, tsatziki e verdure croccanti, ravioli alla curcuma ripieni di erbette, panna acida, cipolla marinata e polvere di pomodoro, tagliata di funghi Portobello cbt, il loro fondo affumicato e patate al forno speziate e mango steaky rice. Ai calici Andrea Rubbi e Gabriele Triossi si “sfideranno” invece negli abbinamenti con una proposta a testa per ogni portata (costo 45 euro, evento a porte chiuse, prenotazioni www.birraieretici.it).

I laboratori e gli spettacoli per i più piccoli

Tra i laboratori e le esibizioni per i più piccoli in Area Bambini si segnalano invece alle 17 di sabato lo spettacolo di sagome “L’uomo Mangiacarta” che racconta in maniera poetica e ironica l’importanza degli alberi e la necessità di ridurre gli sprechi di carta (accesso gratuito) e alle 18 il laboratorio di costruzione di sagome e teatrino in cartone “Favole di carta”, dove attraverso il disegno, il ritaglio e il collage verrà realizzato un teatro in miniatura con fondali, sipario e personaggi (dai 5 anni, costo 10 euro a  partecipante pagabili in loco, prenotazione consigliatissima a teatrinoaduepollici@gmail.com).

Domenica alle 17 invece lo spettacolo sarà “Pulcinella e il cane”, una rappresentazione per tutte le età che continua a far riflettere e divertire, mettendo a nudo con  ironia i limiti e le contraddizioni della natura umana (accesso gratuito), mentre alle 18 il laboratorio riguarderà la costruzione di un burattino a cono: con materiali semplici come cartone, stoffa e una sfera di legno prenderà vita un simpatico burattino a bastone (dai 6 anni, costo 10 euro a partecipante pagabili in loco, Prenotazione consigliatissima a teatrinoaduepollici@gmail.com).

Il Mercatino Eretico

Non mancherà il consueto Mercatino Eretico, che al mondo della birra artigianale affianca anche piccoli artigiani che attraverso le loro bancarelle mostreranno le loro creazioni fornendo la possibilità di comprare direttamente da loro.

Si entra gratis, si paga in token

L’ingresso a Birrai Eretici è gratuito, ma si beve solo nel bicchiere ufficiale del festival, acquistabile alle casse a 5 euro. All’interno del festival non si paga in euro, ma solo con i token, che si potranno cambiare alle casse pagando in contanti, con POS o con Satispay. Per ridurre i tempi di attesa sono stati predisposti più punti cassa e anche alcuni addetti che gireranno per il parco per cambiare al volo. Due saranno i tipi di token: i token Arancio dal valore di 3 euro, e quelli Viola, che valgono 1 euro.

Per chi vuole saltare la fila

Sarà inoltre possibile acquistare un kit di bicchiere e token sul sito della manifestazione (www.birraieretici.it/shop/) per poi ritirarli allo stand ufficiale, in modo da saltare la fila.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here