Il cocktail monta in sella e infila i pedali. Ma non occorre essere Bartali o Gimondi per affrontare le tappe dei “Cocktail Bike Tour” che fino a domenica 20 ottobre saranno organizzati per le strade del centro storico di Bologna.

In bici alla scoperta dei cocktail bar

Nessuna volata o fuga in avanti, ma tutti assieme in carovana in percorsi di degustazione con tre fermate a sera in bar selezionati della città. I Bike Tour sono la novità della terza edizione della “Bologna Cocktail Week”: una settimana sul mondo del drink che coinvolge 33 locali della città all’insegna della filosofia del bere responsabile, bere bene e meglio.

Organizzati in collaborazione con la Velostazione Dynamo, i tour partono proprio da via Indipendenza alle 19.30, l’ora perfetta per l’aperitivo. Qui, a ciascun partecipante (massimo una decina), sarà consegnata una bicicletta a noleggio e un caschetto oltre che la mappa di Bologna per orientarsi sulle due ruote.

Ogni giorno tre tappe diverse

Ogni giorno un percorso con tre tappe diverse: a ogni fermata corrisponde un locale dove si potrà bere un drink scelto dalla cocktail list ufficiale della manifestazione abbinato a qualche stuzzichino.

Gli itinerari in programma: da Fourghetti a Bizarre

Serve gamba per il tragitto di questa sera che esce dalle mura per pedalare fino a Fourghetti in Murri, per ripiegare da Oltre in via Majani e approdare infine al centralissimo Nu Lounge.

Venerdì 18 doppio appuntamento: il primo giro parte al Vanilia&Co in fondo al Pratello, fa tappa a Camera con Vista e approda al Madama Beerstrò, sotto il Torresotto di via San Vitale; il secondo dal classicissimo Emporio Armani Café fino in Belvedere da Bizarre e da Ruggine, di nuovo a ridosso delle Due Torri.

A ciascuno il suo cocktail

Per incontrare l’unica signora bartender si dovrà salire in sella domenica 20 ottobre quando il cocktail tour farà sosta a Casa Minghetti da Elena Montomoli che passerà poi il testimone a Ebrezze in via Castiglione e a Corten di via Garibaldi. Saranno preparati i cavalli di battaglia di ciascun barman: che siano Daiquiri, Martini Cocktail, Manhattan, Negroni, secondo il proprio estro.

Il commento dell’organizzazione

“Gli obiettivi – spiega Marco Salicini, uno degli organizzatori della Bologna Cocktail Week – sono quelli di promuovere l’utilizzo di mezzi che non inquinino l’ambiente come le biciclette e informare sul consumo consapevole delle bevande alcoliche, per divertirsi senza eccedere e al contempo valorizzare il patrimonio architettonico della nostra città”.

Salvi i punti della patente

Una tendenza molto diffusa, soprattutto nelle grandi città dove l’uso dell’automobile viene sempre più scoraggiato a favore di mobilità più sostenibili. In ogni senso: anche i punti della patente sono al riparo.

Qualche info utile

Il rientro, previsto per le 21.30, è sempre alla Velostazione per la riconsegna della bici. Per conoscere l’elenco di tutti i locali e per acquistare i biglietti basta consultare il sito all’indirizzo https://www.bolognacocktailweek.com/.

Sabrina Camonchia

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here