Il Freisa di Chieri (Torino) festeggia l’elezione a vitigno dell’anno con “Di Freisa in Freisa”, XII edizione. Degustazioni di tutte le Freisa del Piemonte, musica, convegni, mostre. Dal 13 al 15 maggio 2022.

È tempo di festeggiamenti per il Freisa, eletto dalla Regione Piemonte vitigno dell’anno 2022 per il Piemonte. Dal 13 al 15 maggio 2022, la città della Collina torinese, Chieri, rende omaggio a uno dei vini simbolo del Piemonte con una manifestazione ricca di appuntamenti dedicati a tutta la famiglia: degustazioni guidate, esibizioni artistiche e musicali, convegni e visite speciali, ma anche una mostra florovivaistica e la nascita di un piccolo vigneto nel centro della cittadina.

Freisa. Credits Ph. Andrea Di Bella
Freisa. Credits Ph. Andrea Di Bella

Il vino simbolo di Torino e delle sue colline sarà protagonista della XII edizione di “Di Freisa in Freisa”, la manifestazione regionale organizzata dal Comune di Chieri e dal Consorzio del Freisa di Chieri e Collina Torinese, che attraverso il suo vino vuole raccontare le magnificenze gastronomiche e culturali di un territorio ricco di tesori.

Venerdì 13 maggio

Ad aprire la kermesse, alle ore 18 presso la Sala Conceria di Chieri, sarà il convegno Dal cambiamento climatico all’ecologia integrale. Biodiversità, enoturismo ed inclusione: la trasversale bellezza di un territorio sostenibile. Un momento di riflessione necessario che vedrà il Freisa di Chieri farsi portavoce di nuove soluzioni a problematiche sempre più stringenti, in un’ottica di sostenibilità e con uno sguardo sempre più aperto verso il futuro. Ne parleranno Oscar Farinetti, imprenditore e scrittore; Luca Rolle, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali ed Alimentari dell’Università di Torino e  Lorenzo Colombo, astrofisico e divulgatore e il Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali ed Alimentari dell’Università di Torino.

Sabato 14 e domenica 15 maggio

Teatro della manifestazione sarà Piazza Cavour con la Freisa Lounge, un’occasione unica per poter assaporare tutte le Freisa del Piemonte e scoprire le diverse anime di questo vitigno così eclettico, le sue etichette e i suoi produttori: aperitivi, degustazioni guidate, abbinamenti con le eccellenze gastronomiche del territorio Maestri del Gusto di Torino e importanti chef chieresi.

Calici di Freisa: Credits Ph. Gruppo Fotografico La Mole
Calici di Freisa: Credits Ph. Gruppo Fotografico La Mole

Non mancheranno occasioni di incontro con altre realtà vitivinicole, tra approfondimento e curiosità: dal confronto all’ultimo bicchiere tra i giovani rosati di Freisa e quelli storici provenienti dalla Puglia, alla scoperta del sorprendente Vermouth a base Freisa creato dall’Opificio Il Reale. Dal gemellaggio con l’Albugnano 549, il “Nebbiolo del Monferrato”, all’appuntamento con la “Freisology”, dedicato all’arte della mixologia per un bere responsabile e creativo, a cura della bartender Francesca Tigano.

Grande attesa poi per la serata di sabato 14 maggio, quando la Freisa Lounge ospiterà le atlete del Chieri ’76 volleyball in un incontro all’ultimo set point tra musica, vino e sport, grazie alla partecipazione di Dj The Taste.

Iniziative collaterali

Una delle grandi novità di questa edizione sarà l’incontro tra vino e fiori, grazie a “Chieri in fiore”, l’affascinante mostra floro – vivaistica, realizzata in collaborazione con Asproflor. Un inno alla sostenibilità che sarà esaltato anche con l’inaugurazione ufficiale di un piccolo vigneto urbano nato presso Il Giardino della Rocchetta, importante spazio verde nel cuore della cittadina, grazie alla rivalorizzazione degli antichi ceppi presenti nel luogo. Un progetto del giovane micro-produttore ed enologo Gabriele Mattalia che ha dato vita al piccolo vigneto con l’impianto di 300 barbatelle di Freisa.

Non solo vino e fiori ma anche prodotti gastronomici del territorio, con i banchetti dei produttori artigianali.

Arte e cultura saranno protagoniste grazie all’apertura straordinaria di alcuni degli eleganti palazzi e musei della cittadina piemontese, mentre l’iniziativa “Fra musica e storia” proporrà un programma di concerti e visite guidate all’interno delle chiese più affascinanti della città.

Sabato 14

  • Alle 17.30 verrà proposto in Sala Conceria (via della Conceria 2) il concerto del “Vivaldi Jazz Duo”, iniziativa realizzata nell’ambito di Torino per Eurovision 2022: Elena Cazzulo, voce, e Mirko Bracale, alla chitarra, interpreteranno un repertorio jazz e swing che contempla grandi musicisti, come Gershwin, Brown, Mingus e tanti altri;
  • alle 19.15 la Banda Bondioli suonerà nei giardini Cardinal Martini, proponendo il suo originale repertorio tra folk, tradizione e cantautorato de “Il cuore e l’osteria”.
Degustazione. Credits Ph. Gruppo Fotografico La Mole
Degustazione. Credits Ph. Gruppo Fotografico La Mole

Domenica 15

Melania Semeraro, conservatore archeologico della MAC, Mostra Archeologica di Chieri,   guiderà i visitatori alla scoperta del mondo del vino ai tempi dei Romani. Seguirà l’intervento a cura dell’archeologo esperto di vinificazione romana Simone Tabusso, che partendo dalle fonti letterarie antiche e dai resti archeologici legati alla produzione vinaria romana, in un percorso che culminerà con l’assaggio di due riproduzioni di vina condita di età romana.

Anche i piccoli saranno coinvolti nella festa grazie a “Freisa Bimbi”, in Piazza Umberto I. Domenica pomeriggio, inoltre, i più piccoli potranno divertirsi su un campo da mini – volley in compagnia degli allenatori della Chieri Volley 76.

La Città è pronta ad accogliere i visitatori – afferma  Elena Comollo, Assessore alle attività produttive, commercio, sviluppo e promozione del territorio, agricoltura, fiere e mercati, turismo della Città di Chieri – e tutti coloro che sono interessati ad approfondire la conoscenza della Freisa, vitigno piemontese dell’anno, e dei suoi straordinari produttori. Siamo lieti di festeggiare in quest’edizione i vent’anni del Consorzio di Tutela e Valorizzazione del Doc Freisa e Vini della Collina Torinese che ringraziamo per il lavoro svolto e a cui dobbiamo l’organizzazione di questa bellissima manifestazione “.

Per il Freisa il 2022 – spiega Marina Zopegni, Presidente del Consorzio del Freisa di Chieri e della Collina torinese – un riconoscimento prestigioso che premia gli sforzi fatti in questi anni dal Consorzio e dai produttori per promuoverlo e farlo apprezzare ad un pubblico sempre più vasto”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here