VenarottaAi piedi del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, a Venarotta, nell’entroterra di Ascoli Piceno, domani e domenica si celebra la magia del “filo” perché avrà luogo “Le Meraviglie del Ricamo, quando il filo diventa arte”.

Promosso dall’Amministrazione comunale, l’evento si articola in un week end da vivere tra le suggestioni del ricamo, del saper fare, delle abilità artigianali, insieme a cibo, musica e spettacoli, in un ambiente naturale ricco di fascino e biodiversità.

“Le Meraviglie del Ricamo” a Venarotta

Le Meraviglie del Ricamo Venarotta“Le Meraviglie del Ricamo” è la tappa di fine agosto del Grand Tour delle Marche 2019, il circuito di eventi nato in occasione di Expo 2015 con l’obiettivo di valorizzare cibo e manualità, per offrire al viaggiatore evoluto indimenticabili momenti di condivisione con le comunità locali.

Sviluppato da Tipicità insieme ad Anci Marche, nel 2019 il Grand Tour si è arricchito di nuovi contenuti e stimoli.

A Venarotta, domani, è il suggestivo Convento di San Francesco, che domina il paese dalla località Castello, ad essere protagonista di un’esperienza che strizza l’occhio alla magia di questi luoghi ammantati dall’abbraccio del misterioso monte Sibilla: una passeggiata naturalistica arricchita dal riconoscimento delle piante, con interessanti approfondimenti di botanica e curiosità erboristiche, che darà modo a curiosi ed appassionati di scoprire anche l’uso culinario, erboristico e cosmetico delle specie presenti.

Le Meraviglie del Ricamo Venarotta

Nella mattinata di domenica, sempre partendo dal Convento di San Francesco, ci sarà un’esperienza dedicata alle “tisane della salute”, per capire cosa sono e come prepararle per aumentare il nostro benessere psicofisico.

Il momento clou della manifestazione, domenica pomeriggio, avrà come palcoscenico il centro storico di Venarotta animato da esposizioni e workshop, dimostrazioni “live” delle ricamatrici e possibilità di acquistare stupendi manufatti introvabili nei tradizionali canali di vendita.

Protagonista l’arte del ricamo, ma con la possibilità di conoscere tante altre sfaccettature del “made in Marche” e di assaggiare sapori autoctoni nel corso dell’esclusiva “apericena della ricamatrice”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here