Il tartufo bianco pregiato e la sua stagione finalmente entrano nel vivo. Dopo i primi assaggi degli scorsi fine settimana Tartufesta, il cartellone provinciale che unisce diverse località dell’Appennino bolognese sotto le insegne del tuber magnatum pico, con una delle tappe più importanti del calendario, quella di Sasso Marconi.

La festa del tartufo torna a Sasso Marconi

Dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia, la Tartufesta di Sasso Marconi torna ad animare le vie del centro cittadino con un’edizione rinnovata e rimodulata rispetto agli anni passati, vista la necessità di rispettare le misure di sicurezza in vigore e in considerazione delle mutate condizioni della viabilità dovute alla chiusura del ponte “Leonardo da Vinci”.

Due weekend al sapore di tartufo

La 31esima edizione di Tartufesta sarà articolata in due week-end, dal 23 al 24 ottobre e dal 30 ottobre al 1° novembre: cuore dalla kermesse sarà come sempre la piazza cittadina, dove i golosi e gli appassionati troveranno menu a base di tartufo e piatti della tradizione proposti dai ristoratori locali, le proposte gastronomiche della Pro Loco e della parrocchia di San Pietro e San Lorenzo, assaggi di castagne e caldarroste a cura dei castanicoltori del territorio e le birre artigianali del Birrificio Petroniano.

Gli altri angoli del gusto

Altri “angoli del gusto” saranno collocati al Parco Marconi con lo stand-ristorante dell’Associazione Tartufai (che propone un menu tematico abbinato a una proposta di piatti della tradizione locale), i menu tartufati di “Mangioingiro” e i gelati del “Capolinea”, e nella piazzetta del Teatro, con polpette fantasia, prodotti da forno, cocktail e proposte vegetariane e vegane.

Il mercato dei sapori di montagna

Il viaggio sensoriale tra i sapori, i profumi e i colori della festa proseguirà nelle vie del centro, con il mercato del tartufo e degli altri prodotti tipici dell’Appennino come funghi, formaggi, salumi, miele, marmellate, conserve e dolci montanari, il mercato contadino e dei produttori locali, il mercato dell’artigianato artistico e le bancarelle con le specialità regionali lungo via Stazione.

I laboratori per i più piccini

Tra le occasioni di svago e intrattenimento che Tartufesta propone, si segnalano gli spettacoli di burattini dei burattini birichini, il truccabimbi e altri laboratori creativi per bambini, una sfilata di costumi di Halloween e le musiche popolari della “Furlana”.

Alla scoperta del territorio

Tartufesta offre anche l’occasione per conoscere meglio il territorio attraverso le visite guidate promosse per l’occasione, ospitare mostre d’arte come quella di Artbrut a cura di “Marakanda” al borgo di Colle Ameno e ovviamente l’immancabile consegna del Premio Letterario Renato Giorgi.

Come arrivare a Sasso Marconi

Attenzione alla viabilità! Per chi arriva a Sasso Marconi in automobile, consigliamo di lasciare l’auto in uno dei parcheggi indicati nella cartina QUI allegata e raggiungere a piedi (in pochi minuti) il centro cittadino. Ma c’è anche il treno della linea ferroviaria Bologna-Porretta con fermata a Sasso Marconi (anche in questo caso il centro è facilmente raggiungibile a piedi).

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here