di Leonardo Felician

La viticultura è una delle tradizioni più antiche e più rinomate nel reggiano. La camminata della Spergola è una passeggiata alla scoperta dei sentieri locali delle colline scandianesi e del buon bere per rivivere una storia che comincia lungo le prime colline reggiane, in una zona che unisce cultura e bellezza del territorio.

Spergola
Spergola

La camminata della Spergola

Il percorso si svolge nella zona tipica della produzione della Spergola, antico vitigno aromatico a bacca bianca.

Con un dislivello di 300 metri e una lunghezza di 12 chilometri è adatto a tutti con minimo allenamento e richiede 3-4 ore escluse le soste, che però sono la parte più interessante perché permettono di conoscere alcuni dei produttori associati alla Compagnia della Spergola.

Presieduta da Giorgio Monzali e con sede presso il Comune di Scandiano la Compagnia raggruppa otto cantine produttrici, ma anche otto comuni intorno al capoluogo e si è data il compito di proteggere, diffondere e far conoscere questa eccellenza vitivinicola reggiana.

Tenuta Alijano
Tenuta Alijano

Ristoro con specialità tipiche

Presso la Tenuta di Aljano, fondata nel 1999 e gestita a conduzione familiare, è allestito un punto di ristoro della camminata: qui si possono assaggiare alcune delle specialità tipiche della zona nonché i vini prodotti esclusivamente da uve raccolte sui 24 ettari aziendali vitati, coltivati con tecniche tutte naturali senza alcun impiego di preparati chimici o pesticidi.

cantina Aljano
cantina Aljano

La cantina di Aljano ha puntato sulla coltivazione di diversi vitigni autoctoni, primo fra tutti la Spergola, una varietà locale a bacca bianca di pregio grazie a caratteristici profumi agrumati, note di mela verde e fiori bianchi, e un’importante acidità che la rende adatta alla spumantizzazione.

Alijano Autoclave
Alijano Autoclave

Studi moderni hanno dimostrato che la Spergola è una vite autoctona dal patrimonio genetico distintivo.

Caratteristiche di questo vitigno sono lunghe radici che affondano in terreni ricchi di struttura e sostanze per estrarne la mineralità che poi si ritrova nel frutto.

L’escursione termica determinata dall’esposizione ai raggi solari nell’estate emiliana, ma mitigata dalla posizione in collina, insieme alla ricca composizione dei terreni determinano una raccolta di alta qualità e molto versatile, in quanto la Spergola è adatta alla produzione a diverse tipologie di vino: fermo, frizzante, spumante o passito.

La Brina d’Estate della Cantina di Aljano è uno spumante di spergola fresco e fragrante con ampie possibilità di abbinamento a piatti diversi e molto adatto come aperitivo.

 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here