Martedì 10 aprile presso l’Istituto Omnicomprensivo “A.Fanfani – A.M. Camaiti” di Caprese Michelangelo, si terrà la seconda tappa del percorso didattico intrapreso dal Consorzio della Finocchiona Igp.

A Pitti Uomo che apre oggi “sfilerà” anche la Finocchiona IgpDopo il successo riscosso presso l’alberghiero di Montecatini Terme, il Consorzio sale nuovamente in cattedra per raccontare la storia che contraddistingue la regina dei salumi toscani e spiegare l’importanza della tutela del prodotto e del consumatore.

I ragazzi della 5a classe faranno un viaggio all’interno della tradizione gastronomica toscana, che passa attraverso gli occhi di chi conosce l’importanza della qualità del prodotto e della produzione disciplinata della Igp.

La finocchiona toscana entra a scuola

Il Consorzio della Finocchiona Igp ha voluto dar vita a questo percorso con le scuole alberghiere in quanto crede fortemente nei ragazzi e nel futuro che rappresentano e vede in loro un interlocutore ideale per veicolare il messaggio di qualità che esso stesso sta portando avanti.

“Il concetto di qualità, l’importanza del disciplinare e il rispetto delle tradizioni del territorio, sono elementi fondamentali per la tutela e la diffusione della nostra gastronomia” – ha affermato Francesco Seghi direttore del Consorzio della Finocchiona Igp e pare fargli eco la prof.ssa Laura Cascianini, dirigente scolastico della scuola ospitante: “Il nostro istituto punta a valorizzare le eccellenze del territorio e ogni nostra attività laboratoriale si svolge con azioni di formazione-azione volta al recupero dei sapori nostrani e del loro migliore utilizzo in ambito gastronomico, per cui ci sembra un ottimo sodalizio quello che andremo a celebrare con il Consorzio.”

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here