C’è una regina destinata a durare nel tempo, anche più dell’immarcescibile Elisabetta II, che infatti ci ha lasciati alla “tenera” età di 94 anni: è la regina rosa, la Mortadella di Bologna IGP, ovvero l’insaccato bandiera della tradizione petroniana che torna protagonista della sua manifestazione principe dopo due anni di stop causa pandemia.

La regina rosa torna sul trono di Mortadella, Please

Riprende infatti le fila del suo discorso goloso Mortadella, Please, la grande kermesse che per tre giorni, dal 30 settembre al 2 ottobre, vedrà Zola Predosa, fondamentale centro di produzione vista la presenza delle grandi aziende Felsineo e Alcisa ma anche della più artigianale Macelleria Zivieri, tingersi tutta di rosa come la sua regina.

Chiara Sani sarà la regina della kermesse

Un weekend che porterà in quel di Zola degustazioni di ricette originali e tradizionali, spettacoli, occasioni di approfondimento e intrattenimento a tema per tutta la famiglia, in un contesto internazionale che ha fatto della cittadina sul Lavino l’indiscutibile capitale mondiale della mortadella. Madrina dell’edizione 2022, la cui inaugurazione sarà alle 19 di venerdì 30 settembre, sarà l’attrice e regista bolognese Chiara Sani, che presenzierà anche a diversi eventi del cartellone.

Le specialità dello street food al sapor di mortadella

Punto nodale sarà la “cittadella del gusto” dove assaporare gustose specialità ovviamente a base del pregiato insaccato, e che sarà suddivisa in diverse sezioni: da un lato i punti di vendita dello street food gestiti a cura della rete di Pro Loco “Reno Lavino Samoggia”, affiancati dagli stand di Alcisa e Felsineo, e nei quali sarà possibile trovare crescentine farcite, mortadella alla piastra con rucola, aceto balsamico e scaglie di grana, cartocci di polpettine e cubetti di mortadella, rosette imbottite, piadine e tigelle farcite, borlenghi “in rosa”, da innaffiare con i vini del Consorzio dei Colli Bolognesi che saranno serviti all’enoteca gestita dalle Pro Loco di Bazzano e di Monte San Pietro.

Il menu del ristorante? Sui toni del rosa

Dall’altro il ristorante operato dai docenti e dagli allievi dell’Istituto Alberghiero “Luigi Veronelli” di Casalecchio di Reno e di Valsamoggia, che proporrà un menu alla carta dove naturalmente la regina rosa farà da padrone: dopo un aperitivo al Mortadella Bar, magari sorseggiando il cocktail Pink Drink, potrete ordinare giardino di fine estate con mortadella croccante, crostini dorati e maionese agli agrumi, petali di mortadella e pane croccante su sformatino al Parmigiano, crema delicata all’aglio e tartufo nero, panino con mortadella, avocado, cipolla caramellata, pesto al pistacchio e formaggio caprino, strichetti mantecati allo zafferano con ragù bianco di Bologna, lasagnetta di provola e patate con cremoso di mortadella, balanzoni con crema al Parmigiano e tartufo nero, mousse di mortadella su zucchine croccanti e aceto balsamico, polpette con mortadella su vellutata di ceci, perle verdi e tartufo nero, “Tagliere Please” con affettati, crescentine, tigella (Mortadella, Parmigiano, Squacquerone e mostarda, Prosciutto di Parma), zuppa inglese, mousse di torta di riso, tenerina con mascarpone e dolce “Mortadella”.

La regina rosa incontra le eccellenze del territorio

Ma la regina rosa sarà al centro anche di numerosi appuntamenti all’interno dell’area Mortadella Experience, nel corso dei quali di volta in volta si confronterà con le altre eccellenze del territorio e non solo: dal tartufo di Savigno degustato in tigella con Parmigiano e mortadella (30 settembre ore 19.30) agli hamburger de La Mandria Burger Bar di Zola che per l’occasione presenterà nel corso di uno  il Mortazza Burger 2.0 nel corso di un cooking show con la chef Elisa Carli, il critico Matteo Tambini e il fornaio Matteo Calzolari, fornitore dell’eccellente pane (30 settembre, ore 20.30), dal Pignoletto DOCG, principe dei vini dei Colli Bolognesi in coincidenza con le premiazioni della Selezione del Sindaco e con la presenza delle aziende Gaggioli e Lodi Corazza (1° ottobre, ore 18) all’esperienza dei salsamentari bolognesi nel corso di un incontro con i rappresentanti della Mutua Salsamentari 1876 che lancerà il suo progetto di itinerari gastronomici sul territorio metropolitano presentando la De.Co del Tagliere Bolognese (1° ottobre, ore 19.30), dalla tradizione della pasta fresca emiliana in collaborazione con Sfogliando i Borghi (2 ottobre dalle 15 alle 16.30) alle creazioni dolciarie durante il cooking show di Andrea Tedeschi, celebrato maestro pasticcere del Pastry Lab di Casalecchio (2 ottobre, ore 16.30).

Panini, tigelle, crescentine, tartufo: sono tante le declinazioni della mortadella
Panini, tigelle, crescentine, tartufo: sono tante le declinazioni della mortadella

Il trekking tra le vigne del Pignoletto

Due gli appuntamenti fissi che sin dalla primissima edizione non hanno mai saltato un giro: sabato 1° ottobre dalle 15.30 sarà possibile partecipare al tradizionale Mortadella & Pignoletto Trekking, percorso ad anello sulle colline zolesi con sosta degustazione alla cantina “Vallania”, in collaborazione con Compagnia Guide Valli Bolognesi (costo 12 euro a persona prenotazione obbligatoria al tel. 3668982707 o sul sito Internet https://prenota.collinebolognaemodena.it/enogastro/mortadella-pignoletto-trekking-sulle-colline-zolesi).

Col Mortadella Bus alla scoperta dei segreti della regina rosa

Domenica 2 ottobre invece dalle 9 a mezzogiorno il mitico Mortadella Bus partirà ogni 20 minuti dal centro di Zola per guidare i visitatori alla scoperta dei segreti della produzione della regina rosa nelle aziende Felsineo e Alcisa. Per l’occasione sarà possibile raggiungere gli stabilimenti da Piazza Re Enzo a Bologna con un bus su prenotazione (partenza ore 9) a cura di extraBO (info e prenotazioni https://www.bolognawelcome.com/it/esperienze/312073/Le-fermate-del-gusto–tour-enogastronomici-nel-territorio-bolognese).

Il cartellone degli eventi

Ampio anche il cartellone degli eventi musicali, sportivi e culturali, dai concerti di Fabio Paoletti One Man Band e B&B (30 settembre, ore 20) e del Tizio Baroncini Duo (30 settembre, ore 21.30) alle esibizioni sportive di pallavolo, calcio e danza a cura delle società atletiche zolesi nell’anteprima dello Zola Sport Day (1° ottobre dalle ore 18) allo spettacolo “Salutami tuo fratello” con Marco Ligabue e Andrea Barbi (1° ottobre, ore 21), dal revival rock anni ’50-’60 con la band Delorean (2 ottobre dalle 14 alle 16) alla premiazione del concorso letterario “C’era una volta e c’è…una Regina Rosa”, promosso da Edizioni del Loggione con susseguente aperitivo e presentazione del volume “Misteri e Manicaretti sui Colli Bolognesi” (2 ottobre ore 17).

I laboratori per i più piccini

La bontà immensa del borlengo "in rosa"
La bontà immensa del borlengo “in rosa”

Non mancheranno infine nell’area Mortadella Lab le occasioni di divertimento e di apprendimento per i più piccini con i laboratori artistici e di riciclo creativo (30 settembre dalle 15 alle 18 e dalle 19 alle 22), di inglese applicato al mondo del cibo (1° ottobre, ore 17), di cucina e di pasticceria (1° ottobre dalle 18 alle 21 e 2 ottobre dalle 9.30 alle 12.30) e giochi di strada per tutta la serata di sabato.

Gran finale con la notte delle note rosa

Gran finale della kermesse sarà, domenica 2 ottobre dalle 20.30, “Una not(t)te in rosa “, serata di musica pop, jazz e rap, con splendide voci che si esibiranno rigorosamente dal vivo, un viaggio musicale presentato da Beatrice Bigoni, tra diversi generi – dal pop al trap – per diverse età, in un crescendo di emozioni ed entusiasmo.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here