Anche quest’anno a Montegelli, piccolo borgo del comune di Sogliano al Rubicone, per salutare l’arrivo dell’autunno, avrà luogo la tradizionale Sagra del Savor, dedicata appunto a quella che, semplificando al massimo, si può definire una sorta di salsa dolce di mosto di vino da accompagnare a pane e dolci.

La Sagra del Savor a Montegelli, nella valle del Rubicone

Il Savor è una specialità romagnola; una confettura dal sapore inconfondibile e speciale, preparato con sapienza secondo l’antica ricetta con tantissimi ingredienti di questa stagione che consentono, oltre alla tradizionalissima confettura, ottenuta cuocendo nel mosto d’uva un bouquet di frutti profumati, di produrre tante altre delizie della tradizione gastronomica locale: la Saba, il Mastlaz e le eccellenti marmellate di pomodori verdi, sambuco e fichi.

Sagra del Savor di Montegelli: un salto indietro nel tempo

La gastronomia popolare di questa parte di Romagna è da sempre segnata dalle ritualità e dai cicli stagionali, feste agricole, carnevali, quaresime, con i relativi piatti, ricette o ingredienti da cui non si poteva prescindere; motivo per cui feste e sagre, imperniate soprattutto sui contenuti gastronomici, dettati dalla stagionalità e quindi dalla freschezza dei prodotti, sono ancora così vive e attuali in queste zone.

La Sagra del Savor a Montegelli, nella valle del RubiconeNel corso della Sagra del Savor in paese sarà allestito un grande calderone di mosto bollente riempito con pere dolci e pere cotogne, mele verdi, mele rosse e mele cotogne bitorzolute e profumate, croccanti gherigli di mandorle; cuocendo a fiamma bassa, costantemente girata fino ad ottenere la consistenza desiderata, si ottiene la marmellata, il Savor, che assume un colore marrone tendente al rossastro, dal sapore morbido, delicato, pastoso e leggermente asprigno.

Sagra del Savor: un pieno di energia

La Sagra del Savor a Montegelli, nella valle del RubiconeUn tempo, nelle case contadine di Montegelli, il Savor veniva conservato in piccole damigiane dal collo largo e serviva come energetico companatico da consumare durante tutto l’inverno.

Oggi il Savor è quasi un prodotto in via d’estinzione e la sagra è un’occasione per gustare questo tipico prodotto locale, ottimo con pane fresco e piadina romagnola, che si accompagna in modo eccellente sia i formaggi freschi, come la ricotta fatta in casa, che quelli stagionati ed è divino con il formaggio di fossa.

Nel corso della Sagra avranno luogo diverse altre iniziative: musica e spettacoli, da “Dilettanti allo sbando alla Corrida di Montegelli”; mercatino di beneficenza, degustazioni, stand gastronomico, mostra contadina, esposizione radio d’epoca, esposizione fotografica, stand di erbe officinali, giochi, intrattenimento per bambini e il folcloristico “Carrellino dei lupini”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here