Da sempre tra i piatti forti della cucina emiliana – e di vaste aree del Nord Italia – la tagliatella affonda le proprie radici in tempi lontani: leggenda vuole, infatti, che fosse stata inventata nel 1487 da Mastro Zefirano, cuoco personale di Giovanni II Bentivoglio, signore di Bologna, in occasione del matrimonio del figlio di quest’ultimo, Annibale II, con Lucrezia, figlia naturale di Ercole I d’Este, duca di Ferrara, Modena e Reggio.

La tagliatella, tra storia e leggenda

Anche se trattasi di una storia inventata di sana pianta nel 1931 dal famoso umorista e illustratore bolognese Augusto Majani, c’è da immaginare che la data di nascita di questo piatto spettacolare non si discosti troppo da quel fatidico anno, anche se probabilmente nei secoli, come tanti altri cibi, anche la tagliatella deve avere subito una costante evoluzione.

Tre giorni da leccarsi i baffi

E sarà proprio la tagliatella, nelle sue miriadi di declinazioni, la protagonista assoluta di Tajadela Bon Amour, uno squisito omaggio, targato CiBò So Good, alla regina della tradizione culinaria emiliana.

A ogni tagliatella il proprio condimento

Dal 18 al 20 ottobre ad Anzola dell’Emilia, nei locali de Le Notti di Cabiria, si svolgerà una tre giorni da leccarsi i baffi: al centro della festa gastronomica ci sarà la tagliatella all’uovo abbinata a diversi condimenti della tradizione regionale italiana, ma anche a sughi creativi, con dimostrazioni e gare tra professionisti dei fornelli e giovani cuochi, che si sfideranno a colpi di mattarello e di ragù.

Sette postazioni per giudicare la tagliatella migliore

Sì, perché sarà una vera e propria sfida con le ricette in gara votate dal pubblico presente. Verranno allestite sette postazioni dove gustare le diverse proposte di condimento, pensate per esaltare la regina tagliatella: se le divideranno gli chef dell’Associazione Club Cuochi bolognesi e i cuochi delle associazioni e dei ristoranti del territorio anzolese con le loro ricette tradizionali, regionali ma anche con alcune interessanti proposte creative.

Un programma ben nutrito

Il fitto programma prevede corsi di sfoglia, per adulti e bambini, intrattenimenti ludici ed esibizioni musicali, oltre a interessanti interventi di esperti, chef, giornalisti, blogger, dove cultura e divertimento si intrecceranno per un excursus sulla tagliatella a 360 gradi.

Salumi, formaggi e raviole bolognesi

Non mancheranno, ovviamente, i vini del territorio in abbinamento ai piatti proposti, le birre artigianali, i salumi e i formaggi tipici e, dulcis in fundo, le celebri raviole alla mostarda bolognese, preparate in diretta dai volontari della Pro Loco di Anzola dell’Emilia.

Merenda per i piccoli, talk show per i grandi

Domenica 20 ottobre, poi, nel pomeriggio ci sarà il Merenda Day con giochi e animazioni per i bambini (su prenotazione via e-mail), mentre alle 18 si svolgerà il talk show “Storia e segreti della regina tagliatella”, con la partecipazione del giornalista, scrittore e storico della cucina Giancarlo Roversi e dello chef Massimiliano Poggi.

Per chi desidera più informazioni

Tutto il programma è possibile trovarlo su www.cibosogood.it/tajadelabonamour.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here