La coppa al mascarpone pesche e amaretti è un dessert estivo molto semplice, fresco e goloso, uno tra i più facili e veloci che si possa realizzare.

In poche e semplici mosse avrete un dolce delizioso da tenere nel frigo e al momento opportuno servirlo ai vostri ospiti, o semplicemente da gustare in compagnia dei vostri familiari.

Il mascarpone

Il mascarpone è un formaggio fresco, molto cremoso e dal sapore avvolgente, che viene spesso utilizzato come base per creme e mousse, grazie al suo gusto neutro. Si accompagna bene anche a liquori come rum e brandy e al cacao.

Il suo nome deriva dal termine mascherpa che in lombardo significa crema di latte e viene prodotto con panna di latte vaccino.

Ecco perché questa delizia sarà la protagonista di questa ricetta dolce e sfiziosa che vi consiglio oggi. Ci serviranno:

250g mascarpone fresco, 2 pesche, 150g panna fresca da montare, 2 cucchiai zucchero a velo, 2 cucchiaini zucchero di canna, 1 noce burro, poco succo di limone, 50 g amaretti, 4 savoiardi, 1 cucchiaio di latte o rum/brandy.

La preparazione

Levate la buccia alle pesche (io ho usato le pesche noci e non l’ho tolta) e tagliatene qualche fettina sottile che vi servirà per la decorazione e il resto a dadini.

In una padella mettete il burro e lo zucchero di canna, appena si sciolgono unite le pesche a dadini e una spruzzata di succo di limone. Spadellate a fuoco medio finché le pesche non si saranno leggermente ammorbidite (basteranno pochi minuti). Sul fondo si formerà un delizioso sughetto, se si dovesse restringere troppo aggiungete un cucchiaio di acqua. Poi lasciate raffreddare completamente.

Per la crema di mascarpone mettete in una ciotola il mascarpone con lo zucchero a velo e incominciate a lavorarlo con un cucchiaio di legno. Montate la panna fresca (appena tolta dal frigo)  con le fruste elettriche tanto quanto basta che il composto diventi montato e cremoso. Non montatelo più del dovuto altrimenti la crema diventerà burrosa. Unite la panna montata al mascarpone e lavorate per un paio di minuti il tutto con le fruste.

Componete il dolce: prendete quattro bicchieri da dessert o coppe (io ho fatto due porzioni grandi) e iniziate sbriciolando un po’ di amaretti sul fondo, insieme a pezzetti di savoiardo imbevendoli con poco latte oppure se vi piace una nota alcolica, utilizzate poco rum o brandy.

Fate il vostro fondo e continuate con un po’ di crema al mascarpone e poi i dadini di pesca, quindi altri amaretti e savoiardi sbriciolati, pesche e crema. Per finire decorate con qualche fettina di pesca e un po’ di amaretti sbriciolati sopra oppure qualche piccolo amaretto intero.  Se vi piace grattugiate del cioccolato fondente a completare oppure spolverizzate con del cacao amaro.

Mettete le coppe al mascarpone pesche e amaretti in frigo per un paio di ore, e poi saranno pronte da servire.

Una valida e gustosa alternativa all’utilizzo della coppa come contenitore del vostro dessert è la pesca sciroppata.

Scenografica da presentare ai vostri ospiti. La potete riempire direttamente, una volta sgocciolata dal liquido di conservazione, con la crema mascarpone, gli amaretti sbriciolati, scaglie di cioccolato e, secondo il gusto, aggiungendo anche lamelle di mandorle.

Non vi resta che mettervi a tavola e preoccuparvi solo di gustare al meglio il vostro dolce, fresco, cremoso e molto, molto goloso.

Pubblicità
CONDIVIDI
Articolo precedenteHelbiz annuncia la nascita di Helbiz Kitchen, il servizio che rivoluziona il mondo del food delivery
Prossimo articoloAl via domani il Mercato della Terra di Primiero
Milanese doc, esperta in comunicazione e grande appassionata di cucina e pasticceria, dal mondo del marketing ha deciso di dedicarsi al mondo del food a 360° in tutte le sue declinazioni, creando “Le Ricette Di Isa” con il quale si è rimessa in discussione, occupandosi personalmente di tutte le preparazioni dedicate alla cucina in generale, dall'antipasto al dessert, per eventi privati ed aziendali di piccola e media entità, con servizi di catering dedicati e con un occhio particolare alla pasticceria che privilegia da sempre. Le piace definirsi “Un’artigiana del gusto”. Fa parte, inoltre, di un'Associazione di Servizi al Cittadino, con il ruolo specifico di "Cuoco a Domicilio". Curiosa e attenta ha partecipato a corsi di cucina e pasticceria presso le migliori scuole di cucina della città meneghina ed ama andare alla scoperta delle testimonianze e peculiarità di realtà artigianali del territorio, dall'agriturismo al ristorante, attraverso la voce dei titolari di grandi e micro-imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here