Oggi facciamo la pasta fresca fatta a mano: i troccoli, che sono un particolare formato di pasta fatta a mano, originario della Puglia.

Sono realizzati con un antico strumento da cucina: “Il troccolaturo”, una sorta di mattarello una volta munito di lame circolari impiegato per lavorare la pasta fatta in casa. Inizialmente fatto di ferro, pesante ma preciso e successivamente trasformato nell’oggetto di legno più conosciuto al giorno d’oggi, meno tagliente e più economico.

La produzione dei troccoli avviene prevalentemente in Puglia, in provincia di Foggia,ma si è diffusa anche nel Lazio, Abruzzo e Basilicata.

Sono simili agli spaghetti ma di spessore maggiore e dalla consistenza ruvida, dalla forma più quadrata.

Un genere di pasta ideale per un condimento corposo e robusto.

In questa ricetta ve li propongo con una delicata e cremosa crema di patate, il formaggio e la golosità e il sapore della salsiccia.

La preparazione

Ingredienti per i troccoli

300g di farina di semola di grano duro – 100g di farina 00 – 200ml acqua tiepida – 1 uovo – un pizzico di sale

Disporre le due farine a fontana su una spianatoia, aggiungere l’uovo al centro il pizzico di sale ed iniziare ad amalgamare il tutto.

Aggiungere l’acqua tiepida poco alla volta e impastare per una decina di minuti fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e compatto.

Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo per circa un’ora.

Trascorso il tempo di riposo stendere la pasta in modo da ottenere una foglia di ¾ millimetri di spessore e aiutandovi con l’apposito mattarello di legno (troccolaturo), incominciate a formare i troccoli.

Mano a mano che vengono pronti disporli su un vassoio di cartone infarinato e coprire con un canovaccio.

Nel frattempo prepariamo il sugo di condimento

Ci serviranno per 4 porzioni

6 patate – 4 salsiccie – 600g di troccoli – 50g parmigiano grattugiato – un pizzico di sale – pepe q.b. – 2 cucchiai di olio extravergine di oliva – 1 bicchiere di latte

Procedimento

Come prima cosa sciacquate bene e mettete a bollire le patate. Una volta cotte, lasciatele raffreddare qualche minuto e privatele della buccia. Tagliatele a pezzettoni grossi e mettetele in una ciotola. Aggiungete pepe nero, parmigiano reggiano, sale, 1 bicchiere di latte e due cucchiai di acqua.

A questo punto con un frullatore ad immersione create la crema di patate, frullando bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Nel frattempo in una padella capiente fate cuocere le salsicce, precedentemente sgranate e private della loro pelle, con un filo d’olio. In una pentola mettete a cuocere i troccoli. Quando saranno pronti, scolateli e versateli direttamente nella padella contenente le salsicce, aggiungendo la crema di patate.

Completate con una spolverata di pepe nero ed altro parmigiano. Fate saltare per un minuto e servite.

In abbinamento a questo piatto un vino rosso corposo come un Barbaresco delle Langhe.

CONDIVIDI
Articolo precedenteChez Davia: la cucina tradizionale di Nizza
Prossimo articoloA Cervia torna la Sagra del Cardo
Milanese doc, esperta in comunicazione e grande appassionata di cucina e pasticceria, dal mondo del marketing ha deciso di dedicarsi al mondo del food a 360° in tutte le sue declinazioni, creando “Le Ricette Di Isa” con il quale si è rimessa in discussione, occupandosi personalmente di tutte le preparazioni dedicate alla cucina in generale, dall'antipasto al dessert, per eventi privati ed aziendali di piccola e media entità, con servizi di catering dedicati e con un occhio particolare alla pasticceria che privilegia da sempre. Le piace definirsi “Un’artigiana del gusto”. Fa parte, inoltre, di un'Associazione di Servizi al Cittadino, con il ruolo specifico di "Cuoco a Domicilio". Curiosa e attenta ha partecipato a corsi di cucina e pasticceria presso le migliori scuole di cucina della città meneghina ed ama andare alla scoperta delle testimonianze e peculiarità di realtà artigianali del territorio, dall'agriturismo al ristorante, attraverso la voce dei titolari di grandi e micro-imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here