Oggi viaggiamo oltr’alpe con il croque monsieur, il “tramezzino” che non ti aspetti. Ricco e goloso dalla ricetta originale francese. Mi è capitato, proprio di recente, di averlo potuto gustare in una pasticceria specializzata anche nelle preparazioni salate. E ve lo volevo proporre.

E’ un piatto tipico francese ed è un sandwich farcito con besciamella, formaggio Emmenthal e prosciutto cotto gratinato al forno.

Il toast alla francese molto richiesto anche qui in Italia che i nostri cuochi e chef preparano su specifica richiesta.

La sua comparsa la fa per la prima volta a Parigi, nel 1900, e il suo nome è composto dalla parola “croque”, che significa “mordere” e “monsieur” che significa “signore” ma, attualmente, non si conosce l’origine certa della denominazione.

Pare che la ricetta sia nata da un episodio casuale divenuta parte della sua storia: alcuni operai, appoggiando i loro panini sul calorifero durante una pausa dal lavoro, li ritrovarono con la crosta croccante e il formaggio fuso all’interno. Da qui la sua origine, il “tramezzino” dalla crosta croccante e l’interno fondente.

Esiste anche una versione per signora, il “croque madame”, preparato nel medesimo modo ma con la variante di un uovo fritto posto sulla fetta di pane superiore.

Pane in cassetta, prosciutto, formaggio e besciamella sono i quattro ingredienti che caratterizzano questo piatto che si può definire quasi uno street food, immancabile nei bistrot francesi e presente anche nei menù dei locali italiani più in voga.

Ma vediamo come prepararlo secondo la ricetta originale.

Per 4 persone

Ingredienti:

Pancarre’ 8 fette spesse – Prosciutto cotto 8 fette (240g circa) – Formaggio Emmenthal  200g  – Burro 50g

Per realizzare la besciamella:

Latte intero 300ml – Burro 30g – Farina 00 30g – Sale 1 pizzico – Noce moscata 1 pizzico.

La preparazione

Per realizzare i croque monsieur, per prima cosa preparate la besciamella. Scaldate il latte in un pentolino, nel frattempo sciogliete il burro a fiamma bassa in un altro tegame.

Non appena il burro sarà sciolto, versate a pioggia la farina setacciata, poi mescolate con una frusta per ottenere il roux (la classica salsa bianca addensante).

Versate il latte caldo nel tegame e fate addensare a fuoco basso mescolando energicamente. Infine salate a piacere e aromatizzate con la noce moscata.

Trasferite la besciamella in una ciotola e coprite con pellicola a contatto.

Mentre lasciate intiepidire la besciamella, grattugiate l’emmenthal.

Ora assemblate gli ingredienti in questo modo: adagiate 4 fette di pancarré su un tagliere e spalmatele prima con il burro e poi con 2 cucchiai di besciamella ciascuna. Poi aggiungete due fette di prosciutto cotto e una manciata di formaggio emmenthal grattugiato.

Ricoprite con le rimanenti fette di pancarrè, anche queste spalmate con il burro e la besciamella sul lato superiore a completare.

Prendete una pirofila da forno e adagiateci i sandwich cospargendone la superficie con l’emmenthal grattugiato rimasto.

Infornate a forno caldo a 200° per circa 10/12 minuti, finchè risulteranno ben dorati in superficie. Sfornateli e servite i vostri golosi “croque monsieur” ancora caldi e filanti.

Una bontà davvero irresistibile per un antipasto ricco e sostanzioso o come piatto da portata per una cena conviviale con amici. Il gusto che mette tutti d’accordo.

Pubblicità
CONDIVIDI
Articolo precedenteBUON COMPLEANNO FISAR!
Prossimo articoloLa pizza in teglia che celebra la vita all’aria aperta
Milanese doc, esperta in comunicazione e grande appassionata di cucina e pasticceria, dal mondo del marketing ha deciso di dedicarsi al mondo del food a 360° in tutte le sue declinazioni, creando “Le Ricette Di Isa” con il quale si è rimessa in discussione, occupandosi personalmente di tutte le preparazioni dedicate alla cucina in generale, dall'antipasto al dessert, per eventi privati ed aziendali di piccola e media entità, con servizi di catering dedicati e con un occhio particolare alla pasticceria che privilegia da sempre. Le piace definirsi “Un’artigiana del gusto”. Fa parte, inoltre, di un'Associazione di Servizi al Cittadino, con il ruolo specifico di "Cuoco a Domicilio". Curiosa e attenta ha partecipato a corsi di cucina e pasticceria presso le migliori scuole di cucina della città meneghina ed ama andare alla scoperta delle testimonianze e peculiarità di realtà artigianali del territorio, dall'agriturismo al ristorante, attraverso la voce dei titolari di grandi e micro-imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here