La tiella pugliese ma quanto è buona! Quella che propongo è la versione vegetariana della più classica riso, patate e cozze.

E’ una ricetta tipica della Puglia in particolare di Bari.

Una ricetta antica, contadina con un gusto e un sapore davvero unico. Saporita e adatta un po’ a tutti i palati.

Semplice da preparare. Tutti gli ingredienti vengono aggiunti a crudo. Compreso il riso. Proprio per mantenerne la cottura al dente e non rischiare che si scuocia.

Gli ingredienti si legheranno fra loro creando un gusto unico, un piatto dalla consistenza croccante in superficie e morbido e cremoso all’interno, una vera bontà.

La tiella di riso, patate, carciofi e pomodorini si può servire in tavola calda, ma la si può anche gustare appena tiepida o addirittura fredda, secondo il gusto, preparandola in anticipo.

Ma vediamo come prepararla.

Ingredienti

5 carciofi – 300g patate – 200g riso Carnaroli – ½ cipolla – 8 pomodorini ciliegino – 50g pecorino – 50g parmigiano reggiano – Olio evo q.b. – Sale q.b. – foglie di prezzemolo – 30g pangrattato

Preparazione

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, le punte e la barba interna. Tagliateli a spicchi.

Pelate le patate, sciacquatele e tagliatele a rondelle spesse 4 o 5 mm.

Ora iniziate a comporre la tiella: in una teglia da forno dai bordi abbastanza alti, versate un filo d’olio extravergine e spargete la cipolla tritata.

Fate uno strato di patate a rondelle e salate leggermente.

Ora fate uno strato con metà dei carciofi tagliati a spicchi abbastanza piccoli (da ogni carciofo ricavate 12 spicchi) e metà pomodorini tagliati a metà. Se piace potete condire  con un po’ di aglio tritato e un po’ di prezzemolo.

Ora mettete il riso, che avrete precedentemente sciacquato sotto acqua corrente, stendetelo bene e conditelo con un po’ di sale e metà dei formaggi grattugiati.

Sul riso, fate un altro strato di carciofi e pomodorini conditi con un filo d’olio, un altro po’ di sale e prezzemolo tritato.

Per ultime, adagiate le rondelle di patate rimaste, cospargete con il resto dei formaggi grattugiati, il pangrattato  e ancora un filo d’olio.

Da un angolo della teglia, versate acqua fredda fino a coprire le patate a filo.

Cuocete la tiella in forno coperta (con un coperchio adatto o con un foglio di alluminio) per 40 minuti a 180°.

Poi togliete il coperchio e cuocete per altri 10 minuti circa, finché sulla superficie non si formerà una golosa crosticina dorata.

Se necessario, accendete il grill per qualche minuto.

Fate riposare un po’ prima di servire, in modo che tutti i sapori si possano amalgamare tra di loro.

In abbinamento a questo piatto consiglio un buon vino bianco fresco come la Falanghina.

 

Pubblicità
CONDIVIDI
Articolo precedenteFestival del Franciacorta 2022, 60 aziende vinicole, per una degustazione speciale
Prossimo articoloA Sarnano la Festa del Ciauscolo e del salame spalmabile
Milanese doc, esperta in comunicazione e grande appassionata di cucina e pasticceria, dal mondo del marketing ha deciso di dedicarsi al mondo del food a 360° in tutte le sue declinazioni, creando “Le Ricette Di Isa” con il quale si è rimessa in discussione, occupandosi personalmente di tutte le preparazioni dedicate alla cucina in generale, dall'antipasto al dessert, per eventi privati ed aziendali di piccola e media entità, con servizi di catering dedicati e con un occhio particolare alla pasticceria che privilegia da sempre. Le piace definirsi “Un’artigiana del gusto”. Fa parte, inoltre, di un'Associazione di Servizi al Cittadino, con il ruolo specifico di "Cuoco a Domicilio". Curiosa e attenta ha partecipato a corsi di cucina e pasticceria presso le migliori scuole di cucina della città meneghina ed ama andare alla scoperta delle testimonianze e peculiarità di realtà artigianali del territorio, dall'agriturismo al ristorante, attraverso la voce dei titolari di grandi e micro-imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here