Se la voglia di dolce si fa sentire, soddisfiamola con qualcosa che metta pace al palato di adulti e bambini: la torta kinder paradiso.

La più classiche delle merende fresche che vediamo da anni nei banchi frigo dei supermercati. Una torta da forno ideale anche per la prima colazione, o anche da realizzare per un compleanno decorata a piacere. Chi di voi da bambino non ne ha mangiata almeno una per merenda dopo la scuola?

Siamo sempre stati abituati a vederle confezionate, nella loro carta lucida e colorata. E se vi dicessi come farla buona, fresca, sana e fatta in casa? Io se fossi in voi la proverei! Devo ammettere che io quando ho provato a farla ne ero molto soddisfatta.

Ha una consistenza soffice, con una base simile al pan di spagna farcito da una crema alla panna e latte condensato, dal gusto delicato ma anche molto goloso.

Vediamo insieme come farla

Per la base della torta ci serviranno: 130g Farina00 – 150g zucchero a velo vanigliato – 150g burro morbido – 130g Fecola di patate – 4 uova – 5 g lievito vanigliato – mezza fialetta di Aroma Vaniglia – 1 pizzico di sale

Per la farcitura: 200ml panna fresca per dolci – 60g latte condensato  – 1 cucchiaio colmo di Miele Millefiori

La preparazione

Potete realizzare la torta kinder paradiso in versione classica tonda, utilizzando uno stampo a cerniera apribile da 22 a 24 cm. In alternativa potete realizzare una torta rettangolare o quadrata dando vita ad una “merendina gigante.” In questo caso è necessario utilizzare uno stampo rettangolare circa20 X 30 oppure quadrato 22 x 22 cm

Come fare la torta kinder paradiso

Prima di tutto, realizzate la base soffice seguendo il procedimento per preparare una perfetta base per la torta.

Montate burro e zucchero con l’aiuto di fruste elettriche questa fase di “montaggio” è il punto di partenza. Impiegherete circa 15 minuti per ottenere un composto cremoso, soffice e montato come panna.

Una volta ottenuto un composto cremoso e pannoso, aggiungete le uova a temperatura ambiente.  Aggiungetele poco alla volta, a filo sul composto: otterrete un composto soffice  cremoso e leggero, leggermente colorato di giallo grazie alla presenza delle uova.

A questo punto aggiungete le farine: fecola, farina e lievito precedentemente setacciate insieme. Aggiungete anche il pizzico di sale. Amalgamate fino ad ottenere un composto cremoso e soffice.

Imburrate una teglia e infarinatela leggermente, adagiatevi il composto, avendo cura di distribuirlo perfettamente nello stampo, in modo da ottenere una superficie liscia e omogenea.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 40 minuti. Fate sempre la prova con uno stuzzicadenti che deve uscire completamente asciutto.

Poi, una volta sfornata la base, lasciate raffreddare qualche minuto, sformatela e capovolgetela su un piatto da portata, questo per far sgonfiare la cupola in superficie e ottenere una torta piatta. Lasciatela riposare per almeno 15 minuti.

La torta va tagliata e farcita solo quando è completamente fredda altrimenti si sbriciola.

Un trucchetto per fare un taglio perfetto è porre il coltello a lama lunga (con il quale dovrete effettuare il taglio) in frigo o in freezer e tagliare la base quando questo è freddissimo.

Poco prima di farcire la torta preparate la crema al latte.

Come fare la Crema al latte

Prima di tutto, montate la panna a neve fermissima. Aggiungete il latte condensato e il miele. Mescolate delicatamente con una spatola, la vostra crema al latte dal basso verso l’alto per evitare di smontare il composto.

Servono 2 minuti esatti, il tempo che tutti gli ingredienti si amalgamino tra loro e la vostra crema al latte è pronta per essere utilizzata. Conservatela in frigo fino al suo utilizzo.

Un consiglio utile

La crema al latte si conserva 2 – 3 giorni in frigo e può restare anche a temperatura ambiente qualche ora se non c’è un caldo tropicale. Quindi se avete preparato dolci, torte o merende con questa crema, potete stare tranquilli e presentarli sulla tavola del vostro buffet. La crema al latte è una preparazione di base neutra, ideale per farcire, guarnire e decorare dolci e torte di ogni tipo.

La torta kinder paradiso va gustata fredda ed è perfetta per la vostra tavola di fine estate come dolce fresco e cremoso e per la merenda dei bambini che incominciano la scuola.

La potrete conservare nella parte meno fredda del frigo e prima di servirla lasciatela almeno 10 minuti a temperatura ambiente.

Pubblicità
CONDIVIDI
Articolo precedenteSanatech a Bologna, Biologico e innovazione per l’Agricoltura 4.0
Prossimo articoloParco Archeologico di Ercolano: viaggio nella città senza tempo
Milanese doc, esperta in comunicazione e grande appassionata di cucina e pasticceria, dal mondo del marketing ha deciso di dedicarsi al mondo del food a 360° in tutte le sue declinazioni, creando “Le Ricette Di Isa” con il quale si è rimessa in discussione, occupandosi personalmente di tutte le preparazioni dedicate alla cucina in generale, dall'antipasto al dessert, per eventi privati ed aziendali di piccola e media entità, con servizi di catering dedicati e con un occhio particolare alla pasticceria che privilegia da sempre. Le piace definirsi “Un’artigiana del gusto”. Fa parte, inoltre, di un'Associazione di Servizi al Cittadino, con il ruolo specifico di "Cuoco a Domicilio". Curiosa e attenta ha partecipato a corsi di cucina e pasticceria presso le migliori scuole di cucina della città meneghina ed ama andare alla scoperta delle testimonianze e peculiarità di realtà artigianali del territorio, dall'agriturismo al ristorante, attraverso la voce dei titolari di grandi e micro-imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here