La Torta Susanna è un dolce goloso e dalla particolare scioglievolezza, originale della città di Parma, dove, in tutte le pasticcerie è possibile trovare questa golosità.

Difficilmente mi è capitato di trovarne in altri posti. Un vero peccato perché si tratta di una vera prelibatezza dolciaria, una vera delizia che si compone di un guscio di frolla che racchiude una morbida crema alla ricotta ed una copertura con una ganache al cioccolato.

Un po’ di storia

Le vere origini di questa torta non sono chiare e ben definite. C’è chi dice che una giovane pasticcera di nome Susanna creò una sua torta personale per una grande festa alla corte dei Farnese. Ma non è accreditata al 100% questa versione sull’origine.

Io che sono una grande estimatrice di dolci a base di frolla coniugati al cioccolato, dopo averla assaggiata, ho deciso di provare a farla seguendo la ricetta originale con un risultato del tutto soddisfacente.

Vediamo insieme come si fa

Ci serviranno per la frolla: 250gr Farina 00 – 150gr zucchero semolato – 100gr burro – 1 uovo – 1 cucchiaino di lievito per dolci – la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia – 1 pizzico di sale

Per la farcia: 500gr ricotta fresca – 120gr zucchero semolato – 30gr burro fuso – 3 tuorli d’uovo – 40gr fecola di patate – 1 bacca di vaniglia

Per la ganache al cioccolato: 150gr panna fresca liquida – 200gr cioccolato fondente – 20gr miele di acacia – 20gr. Burro

Prepariamo la pasta frolla

Mettiamo in una ciotola il burro a pezzetti e lo zucchero. Incominciamo a mescolare e successivamente, uniamo i tuorli, i semi della bacca di vaniglia, il sale e la farina. Amalgamiamo bene tutti gli ingredienti, stendiamo la frolla tra due fogli di carta forno e facciamo raffreddare in frigorifero per 30 minuti.

Nel frattempo, imburriamo e ricopriamo la base della tortiera con carta forno. Ricaviamo dalla frolla fredda un cerchio che andrà a coprire la base della tortiera.

Ricaviamo poi delle strisce alte 4 cm e rivestiamo i bordi dello stampo. Bucherelliamo il fondo della frolla con una forchetta e rimettiamo in frigorifero.

Prepariamo la farcia

Uniamo in una ciotola capiente la ricotta, lo zucchero, i tuorli, la fecola e i semi di una bacca di vaniglia. Mescoliamo per bene con una frusta fino ad avere un composto liscio. Trasferiamo la crema dentro al guscio di frolla. Il ripieno dovrà restare qualche mm sotto il bordo, perchè si dovrà lasciare lo spazio necessario per la ganache.

Cuociamo la frolla in forno ventilato preriscaldato a 180° per 35/40 minuti. Sforniamo la torta e la lasciamo raffreddare prima a temperatura ambiente e poi la mettiamo in frigorifero a rassodare per almeno 2 ore.

Prepariamo la ganache

Con un coltello tritiamo finemente il cioccolato. Scaldiamo la panna con il miele e il burro e versiamo sul cioccolato, mescolando fino a che non sarà completamente sciolto. A questo punto la ganache risulterà lucida e omogenea e sarà pronta. Lasciamo intiepidire.

Togliamo la torta dal frigo, versiamo nel guscio di frolla la ganache spalmandola uniformemente sulla superficie e rimettiamo nuovamente in frigo per almeno 3 ore.Trascorso il tempo necessario, questa delizia è pronta per essere gustata.

Tagliamo la Torta Susanna a fette e la serviamo accompagnata da un buon caffè espresso,  con l’aggiunta di panna fresca montata e una spolverata di cacao.

Pubblicità
CONDIVIDI
Articolo precedenteIl tortellino di Bologna ritorna col suo Festival e conquista la De.Co.
Prossimo articoloViaggio fotografico nel paesaggio lavico etneo: antiche emozioni
Milanese doc, esperta in comunicazione e grande appassionata di cucina e pasticceria, dal mondo del marketing ha deciso di dedicarsi al mondo del food a 360° in tutte le sue declinazioni, creando “Le Ricette Di Isa” con il quale si è rimessa in discussione, occupandosi personalmente di tutte le preparazioni dedicate alla cucina in generale, dall'antipasto al dessert, per eventi privati ed aziendali di piccola e media entità, con servizi di catering dedicati e con un occhio particolare alla pasticceria che privilegia da sempre. Le piace definirsi “Un’artigiana del gusto”. Fa parte, inoltre, di un'Associazione di Servizi al Cittadino, con il ruolo specifico di "Cuoco a Domicilio". Curiosa e attenta ha partecipato a corsi di cucina e pasticceria presso le migliori scuole di cucina della città meneghina ed ama andare alla scoperta delle testimonianze e peculiarità di realtà artigianali del territorio, dall'agriturismo al ristorante, attraverso la voce dei titolari di grandi e micro-imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here