Le seppioline con piselli e patate  sono un piatto tradizionale italiano, spesso presente sulla nostra tavola la domenica o nelle occasioni di ritrovo con amici e parenti.

Ma è anche un piatto ideale da inserire in un menù settimanale per variare la nostra alimentazione.

Le seppioline poi sono facili da reperire in questo periodo di passaggio dalla stagione calda a quella autunnale.

Si può preparare questa ricetta saporita con le seppie oppure con le seppioline, a seconda di quello che si preferisce o che si trova al supermercato o in pescheria. Se si usano le seppie si dovranno tagliare a rondelle, altrimenti si possono lasciare intere. Vanno benissimo sia le seppie fresche sia quelle surgelate.

Piatto unico e completo

Si tratta di una ricetta pratica che abbina in un solo piatto secondo e contorno e permette di risparmiare tempo in cucina. Piatto unico completo di proteine sia animali che vegetali,carboidrati e verdure.

Le proprietà nutrizionali: le seppie, con solo 72 calorie per 100 g, sono un’ottima fonte di proteine di elevato valore biologico. Sono anche ricche di sali minerali, in particolare potassio, importante regolatore della pressione arteriosa, e fosforo, fondamentale per rinforzare ossa e denti. Come tutto il pesce, apportano anche omega 3, grassi “buoni” che aiutano a tenere sotto controllo i livelli del colesterolo nel sangue e proteggono la salute cardiovascolare.

Per preparare il piatto ci serviranno

400gr di seppioline già pulite (private di osso e occhi); 500gr di pisellini freschi o surgelati; 300gr di patate; ½ cipolla piccola bianca; 2 cucchiai olio Evo; 50ml vino bianco secco; 250gr pomodorini ciliegini o 250gr di pomodori pelati; Sale e pepe q.b.

La preparazione

Scaldate in un tegame l’olio unendo la cipolla tritata finemente e far appassire per circa 10 minuti. Unite le seppioline, precedentemente lavate sotto acqua fredda corrente, se utilizzate quelle grandi tagliatele prima a rondelle e fatele rosolare in maniera uniforme affinché non rilascino più acqua in cottura. Unite il vino bianco e fate cuocere a fiamma vivace per 2-3 minuti fino a quando il vino sarà sfumato.

Fate leggermente lessare le patate in acqua bollente salata e scolatele ancora al dente. Unitele alle seppioline nel tegame insieme anche ai piselli. Mescolate, regolate di sale e aggiungete i pomodorini tagliati a metà o i pomodori pelati  spezzettati.

Quando la pietanza raggiungerà il bollore, abbassate al minimo la fiamma e coprite con un coperchio. Fate cuocere per circa 20-25 minuti, mescolando di tanto in tanto delicatamente affinché sia i pisellini che le patate restino integri durante la cottura.

Aggiustate di sale e aggiungete una buona macinata di pepe se piace aggiungete anche del prezzemolo tritato. Servite le vostre seppioline con piselli patate e pomodorini ben calde e con fette di pane precedentemente abbrustolito, strofinato con poco aglio e con l’aggiunta di olio evo ulteriormente ad insaporire.

Accompagniamo questo piatto saporito e dal gusto deciso con un vino bianco campano, una Falanghina fresco e piacevolmente acidulo che ricorda il sapore delle mele e i fiori bianchi.

Pubblicità
CONDIVIDI
Articolo precedenteFood Hall Napoli: 4000mq nella stazione centrale dedicati alla ristorazione
Prossimo articoloTuna Fish Fest 2021, la kermesse dedicata al tonno,
Milanese doc, esperta in comunicazione e grande appassionata di cucina e pasticceria, dal mondo del marketing ha deciso di dedicarsi al mondo del food a 360° in tutte le sue declinazioni, creando “Le Ricette Di Isa” con il quale si è rimessa in discussione, occupandosi personalmente di tutte le preparazioni dedicate alla cucina in generale, dall'antipasto al dessert, per eventi privati ed aziendali di piccola e media entità, con servizi di catering dedicati e con un occhio particolare alla pasticceria che privilegia da sempre. Le piace definirsi “Un’artigiana del gusto”. Fa parte, inoltre, di un'Associazione di Servizi al Cittadino, con il ruolo specifico di "Cuoco a Domicilio". Curiosa e attenta ha partecipato a corsi di cucina e pasticceria presso le migliori scuole di cucina della città meneghina ed ama andare alla scoperta delle testimonianze e peculiarità di realtà artigianali del territorio, dall'agriturismo al ristorante, attraverso la voce dei titolari di grandi e micro-imprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here