Serra Sant’AbbondioPer il Grand Tour delle Marche, il mese più caldo dell’anno si chiude a Serra Sant’Abbondio con una serata lontana dai clamori e dalla ressa delle località litoranee.

Il 28 agosto nel suggestivo borgo-castello dell’entroterra pesarese, è il momento di “Libera poesia tra le mura”, un evento che inaugura un percorso di iniziative concepito per vivere le cosiddette “Alte Marche”, guidati da identità, tradizioni, incanti naturalistici e culturali proposti dai Comuni dell’Unione Montana Catria e Nerone.

PencianelleDalle ore 19.00 ci sarà la possibilità di degustare le inimitabili “pencianelle”, un primo piatto della tradizione locale a base di farina ed acqua, proposto nella ricetta originale tramandata dalle massaie di Serra Sant’Abbondio, ma anche in una speciale preparazione rivisitata dall’Accademia di Tipicità e realizzata dalla chef Barbara Settembri, membro di Euro-Toques Italia.

In assaggio anche altre tipicità dell’area del Catria e del Nerone, in abbinamento alle birre artigianali del luogo ed ai vini marchigiani. L’iniziativa è una tappa del Grand Tour delle Marche, promosso da Tipicità e da Anci Marche con la partnership strategica di Banca Mediolanum e Mediolanum Private Banking.

Libera Poesia tra le Mura

A partire dalle 21.30, in un caratteristico scenario avvolto dalle antiche mura cittadine, spazio a scrittori e poeti non professionali che si esibiranno in un coinvolgente susseguirsi di rime declamate dagli stessi autori, quest’anno sul tema “Ambiente e Borghi”.

Promosso dall’Amministrazione Comunale, l’evento rinnova la tradizione dei poeti-contadini in ottava rima dell’Appennino umbro marchigiano, ossia un’antica abilità artistico-popolare di improvvisare rime con un andamento ed una metrica ben precise. La colonna sonora della serata è affidata al Premio Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo con il “Duo Acefalo” che, tra l’altro, eseguirà musica folk, stornelli ed improvvisazioni musicali in rima.

Fonte Avellana

Per gli amanti della natura e delle attività all’aria aperta, sabato 29 e domenica 30 sarà possibile scoprire gli incanti del territorio e percorrere in bici le vie dei Camaldolesi fino allo storico Monastero di Fonte Avellana, con la possibilità di noleggiare biciclette a pedalata assistita e di essere accompagnati da esperti. Inoltre, una comoda area sosta camper gratuita è a disposizione a due passi dai giardini del Palazzo Comunale, luogo di svolgimento dell’evento.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here