Libri, note, cibo, show: giunge alla decima edizione Condimenti – Festival di cibo e letteratura, che dopo le ultime edizioni settembrine torna a svolgersi nel mese di giugno, da venerdì 24 a domenica 26 nel parco di Villa Salina Malpighi di Castel Maggiore, per celebrare la letteratura, la cultura e la buona tavola in un clima di ritrovata normalità post pandemica.

I libri e il gusto protagonisti per il weekend

Un traguardo importante, quello dei dieci anni, per quello che è ormai diventato un punto di riferimento imprescindibile per il territorio dell’Unione Reno Galliera e per la Città Metropolitana di Bologna.

Oltre ai libri le specialità dello street food

Un’edizione che come ogni anno offre un ricco calendario di incontri con autori e autrici e ancora laboratori per i più piccoli, degustazioni, spettacoli, musica, lezioni di yoga e Tai-Chi, cooking show: e, tra un evento e l’altro, il piacere di una pausa di gusto nell’area Condimenti Street Food con il pesce di Banco 32, le proposte vegetariane e vegane di Pasto Nomade, il gusto mediorientale di Ciao Kebab, la tradizione della pasta fresca di Sfoglia Rina e la cucina tosco-emiliana del Ristorante Posta, omaggio alla Toscana, regione ospite di questa edizione.

Kebab, pesce fritto, pasta fresca, specialità toscane: a CondiMenti il meglio dello street food bolognese
Kebab, pesce fritto, pasta fresca, specialità toscane: a CondiMenti il meglio dello street food bolognese

Si comincia venerdì con la versione off

Il consueto appuntamento del venerdì con Condimenti Off quest’anno ospita Carlo De Ruggieri, noto al grande pubblico per aver interpretato l’impacciato stagista della mitica serie Boris, attore di teatro e cinema che ha lavorato con i più grandi registi italiani, dai fratelli Taviani a Silvio Soldini a Ettore Scola. Il suo “Ogni bellissima cosa” in programma venerdì 24 giugno alle ore 21.00 è un monologo interattivo in cui si celebra la gioia della vita, le piccole cose che la rendono degna di essere vissuta. I cancelli del parco apriranno alle 19.30 per consentire al pubblico di poter gustare un aperitivo o una cena nell’area street food.

L’inaugurazione di sabato pomeriggio

Sabato 25 giugno si entra nel vivo della manifestazione con il saluto della sindaca Gottardi alle 16 e l’inaugurazione della mostra in collaborazione con l’Archivio Storico Olivetti dedicata ad alcune delle campagne pubblicitarie più iconiche dell’azienda, che negli anni Sessanta del secolo scorso con la sua Lettera 32 diventò oggetto-simbolo in tutto il mondo del mestiere di scrivere, e che non a caso è stata scelta come immagine del festival. A seguire la presentazione del libro “Comunicazione Olivetti: dal mito alla storia” di Giacomo Ghidelli, che negli anni Ottanta fu condirettore creativo di Olivetti, firmandone le maggiori campagne nazionali e internazionali.

Gli autori presenti il primo giorno

Tra gli ospiti letterari della giornata la “ricercatrice sentimentale” Teresa Cinque, al secolo Elisa Giannini, monologhista e autrice di video virali sul web, presenta alle ore 17 il suo primo libro, “Amorologia” (Longanesi), manuale di sopravvivenza per coppie che con humour e intelligenza indaga gli scivolosi territori delle relazioni amorose.

Alle ore 18 Lydia Capasso, autrice e giornalista con il pallino del cibo, che ne “Il passato è servito” ricostruisce le storie di alcuni dei piatti più celebri della tradizione gastronomica, condendo le ricette con aneddoti e curiosità: assieme a lei lo chef Pietro Montanari sarà impegnato nella preparazione di uno dei piatti “iconici” del volume nella postazione messa a disposizione da Veneta Cucine, sponsor della manifestazione.

Chiude il pomeriggio letterario alle 19.30 Laura Marzi e il suo “La materia alternativa” (Mondadori), romanzo che ha riscosso un grande successo di pubblico e critica: ambientato in una scuola della provincia italiana, il romanzo è una sorta di diario di un’insegnante dell’ora alternativa alla religione, un’ora che si trasforma in uno spazio di libertà per parlare di sesso, violenza di genere, discriminazione, razzismo e potere assieme a una classe multietnica, sfidando convenzioni e convinzioni.

Le visite al parco botanico

Durante la giornata sono in programma anche le visite guidate alla scoperta delle meraviglie botaniche del parco di Villa Salina Malpighi, dimora nella quale l’anatomista Marcello Malpighi coltivò la sua passione per le piante (a cura di Sustenia, dalle ore 16.30 alle 19.30, prenotazioni su condimentifestival.it). Alle 20 la degustazione di vini toscani a cura di Onav, insieme all’enologa Claudia Donegaglia.

L'attrice e imitatrice Gabriella Germani sarà protagonista della serata di sabato 25 giugno
L’attrice e imitatrice Gabriella Germani sarà protagonista della serata di sabato 25 giugno

Special guest della serata: Gabriella Germani

L’Arena di Villa Salina ospita alle 21.30 il “Gabriella Germani Show”: attraverso le esilaranti imitazioni che l’hanno resa famosa – da Giorgia Meloni a Lilli Gruber, da Mara Venier a Barbara Palombelli – l’attrice regalerà al pubblico il suo One woman show, in un susseguirsi di battute esilaranti sulla politica, il giornalismo, la tv e il cinema.

Domenica si apre col benessere

Domenica 26 giugno i cancelli del parco si aprono alle 10 con la colazione offerta da Alce Nero, partner della manifestazione, prima della pratica di yoga e Tai-Chi assieme a Valeria Bellantuono e Marco Arsani di Corpo Mente Cuore. All’insegna del benessere anche la pedalata a cura di FIAB Bologna – Monte Sole Bike Group che da Piazza Maggiore a Bologna (appuntamento alle ore 9) arriverà a Villa Salina, e l’incontro con i nutrizionisti de L’Angelica, main sponsor di Condimenti, alla scoperta della funzionalità delle tisane.

I laboratori per i più piccini

Alle 11 il Laboratorio “Ogni ape conta” a cura di Coop Alleanza 3.0, per fare scoprire ai più piccoli il magico mondo delle api e la loro indispensabile funzione negli equilibri del pianeta: per l’occasione verranno donate al gruppo ambientalista Castel Migliore alcune “casette” per ospitare le api solitarie, dette anche “osmie”, che saranno così facilitate nel loro fondamentale ruolo di impollinatrici.

La Toscana regione ospite

Alle 12.30 ancora il gusto della Toscana con la degustazione di oli della Selezione Oro – i migliori extravergine del mondo – a cura di Eccellenza Toscana, partner della manifestazione. Alle 16.30 il laboratorio “Giochiamo coi libri… a Villa Salina”, a cura della libreria Lèggere Leggére e della Ludoteca Just Play di Castel Maggiore, nel quale le parole dei libri si trasformano in giochi. Alle 17 “Di segni e di gusti”, cooking show a cura di Pasto Nomade, laboratorio di cucina vegetale e sostenibile.

Gli appuntamenti letterari della domenica

Gli appuntamenti letterari si aprono alle ore 12 con Katia Dal Monte e il suo “Naima” (Giraldi Editore), storia al femminile di passioni e relazioni familiari ambientata tra la Toscana e la Romagna. Alle 18 Marilù Oliva con il suo ultimo libro, “L’Eneide di Didone” (Solferino Editore), una sorprendente riscrittura del mito che dà una nuova forza alla figura della tragica eroina suicida per amore.

Tanti i cooking show come quello che vide protagonisti Vito e lo chef Max Poggi (foto di repertorio)
Tanti i cooking show come quello che vide protagonisti Vito e lo chef Max Poggi (foto di repertorio)

Alle 19 arriva a Condimenti Gioacchino Criaco, uno degli scrittori contemporanei più interessanti, autore di “Anime nere”, da cui fu tratto nel 2015 l’omonimo film vincitore di 9 David di Donatello e 3 Nastri d’argento e candidato al Leone d’oro come miglior film: il suo ultimo libro, “Il custode delle parole” (Feltrinelli) celebra l’importanza della memoria e delle radici, l’incontro come ricchezza e la bellezza della Calabria più vera. A seguire l’assegnazione del terzo Premio Condimenti alla migliore pubblicazione tra quelle presentate durante le giornate.

Gran finale nel segno di Lucio Dalla

La serata conclusiva di Condimenti è nel segno di Lucio Dalla, del quale ricorre quest’anno il decennale della scomparsa: alle 20.30 Giorgio Comaschi ci accompagna a spasso “A Bologna con Lucio Dalla” (Perrone Editore), questo il titolo del suo libro, una guida letteraria di aneddoti e luoghi cari all’autore e al grande cantautore, del quale quest’anno ricorrono i 10 anni dalla scomparsa. E a Dalla è dedicato anche il concerto di chiusura della decima edizione, “Com’è profondo il jazz”, con Teo Ciavarella e Iskra Menarini che ne sono stati stretti collaboratori e amici.

Per gli amanti della lettura

Durante tutte le giornate del Festival nel Parco di Villa Salina sarà presente Lèggere Leggére – Libreria per piccoli e grandi lettori con tanti libri e giochi da tavolo. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito: per info e prenotazioni www.condimentifestival.it.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here