Il nome Majani da sempre a Bologna (e non solo) è sinonimo di tradizione ed eccellenza nel campo del cioccolato: era infatti il 1796, lo stesso anno in cui Napoleone invadeva l’Italia, quando per prima l’azienda bolognese metteva in produzione il cioccolato in forma solida – sino ad allora veniva consumato essenzialmente come bevanda – con una spremitura di pasta di cacao che sarebbe servita in futuro come ispirazione per la Scorza, oggi nota come Sfoglia Nera, uno dei prodotti di punta del marchio.

Majani, una storia al sapor di cioccolato

Ed era ancora il 1911 quando la Majani dava vita al primo esempio di brand marketing creando per la famiglia Agnelli il cremino Fiat, ancora ai giorni nostri una delle referenze più vendute e richieste, e ancora più avanti con le mille produzioni fino a una delle più recenti invenzioni, il tortellino di cioccolato, doveroso omaggio al piatto-bandiera della tradizione culinaria petroniana di cui Majani è sempre stata parte integrante.

Squisitezze che spesso era bello andare a reperire direttamente nello storico, meraviglioso negozio di Palazzo Majani in via de’ Carbonesi, meta nei tempi che furono dei grandi nomi della cultura, dell’impresa e della politica e oggi conservato come un piccolo gioiello nel cuore del centro cittadino, e che vanno ad arricchirsi di nuove, golosissime, proposte in vista della Pasqua.

Paloma, la colomba con sorpresa

Ecco quindi “Paloma”, la prima colomba mai prodotta realizzata interamente in cioccolato, completamente decorata a mano e contenente, come le uova pasquali, l’immancabile sorpresa: senza glutine, venduta in un’elegante confezione, “Paloma” è disponibile in due versioni, al latte con nocciole e fondente con decorazioni di cioccolato bianco.

Platò, la sagoma d’uovo ai sette sapori

La seconda novità invece è il “Platò”, geniale reinterpretazione del classico uovo in chiave bidimensionale, una superficie piatta e golosa dal design raffinato che si arricchisce, a seconda dei casi, di croccanti granelle e frutta disidratata. Tre sono le tipologie del “Platò” per un totale di sette qualità diverse: le “granellate” al latte e nocciole, al cioccolato bianco con pistacchi e nocciole, e al fondente e nocciole, le “fruttate” al latte e cocco e al fondente con scorze d’arancia e granella di mandorle, e le “momento” al cappuccino con polvere di caffè arabica e al fondente con grué di cacao.

3D Egg, l’uovo a incastro che fa design

E siccome dalle due alle tre dimensioni il passo è breve, ecco infine la terza novità: “3D Egg Majani”, non semplici uova di Pasqua ma vere e proprie opere d’arte, che ciascuno può comporre in maniera modulare incastrando tra di loro due componenti piatte a scelta tra fondente, latte e bianco su un apposito piedistallo con sorpresa creando così un regalo ideale per gli amanti del design e del cioccolato d’eccellenza.

Ma il classico resta la gallina

Tre novità che sicuramente faranno furore in vista della prossima Pasqua e che si accompagneranno agli altri tradizionali prodotti che Majani realizza per le festività come le uova di cioccolato d’ordinanza, gli immortali ovetti variamente ripieni ma soprattutto il più classico dei classici, la gallina di cioccolato, ancora oggi realizzata e decorata interamente a mano come a metà ottocento.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here