mangia-in-contrada Avrà luogo sabato 13 luglio Mangia in contrada, una passeggiata ecologica alla riscoperta della Valmalenco, la vallata che da Sondrio porta a Chiesa, degustando tipiche pietanze della cucina malenca.

Chiesa rappresenta il nucleo abitato più antico e più consistente di questa vallata che si apre a nord della Valtellina.

Come buona parte dei paesi montani era caratterizzato da un forte decentramento in piccoli borghi abitativi, sorti su fasce altimetriche diversificate, che formarono le contrade.

Nate come piccole unità autosufficienti per i fabbisogni delle famiglie che le vivevano, oggi sono state assorbite in un unico tessuto sociale, ma si possono notare ancora peculiarità e specificità che le contraddistinguono.

Mangia in contrada, un appuntamento conviviale

mangia-in-contrada La “Mangia in contrada” vuole essere un appuntamento conviviale e festoso per stare in compagnia degustando i piatti tipici della tradizione malenca, accompagnati dai vini valtellinesi.

Il percorso enogastronomico prevede la visita a piedi delle nove contrade di Chiesa in Valmalenco, con possibilità di raggiungere Primolo in bus navetta, con partenza presso la sede della Forestale. Ogni contrada verrà animata da intrattenimenti vari.

mangia-in-contrada Le partenze inizieranno alle ore 10:30 dal Parco di Vassalini e termineranno alle ore 15; i partecipanti partiranno ogni 15 minuti in gruppi di 20 persone; sarà necessario presentarsi 15 minuti prima dell’orario di partenza. nQuote di partecipazione: 30 €, 15 € da 6 a 14 anni, gratis fino a 6 anni. La prenotazione dà diritto a consumazione in ogni contrada, zaino, tasca con bicchiere e posate, cartina con itinerario e opuscolo “Sentiero delle contrade”.

Tutti i punti di ristoro forniranno succo di mela della Valtellina e acqua delle fontane.

La Valmalenco, nel cuore della Valtellina

La Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina.

mangia-in-contrada

Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione.

Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here