ACQUAPAZZATorna Milano Golosa, per i gourmand di tutta Italia; se è vero che la vita è dura e in questo periodo anche di più è anche vero che quando si mangia bene lo spirito si innalza e il grigio diventa arcobaleno.

Partendo da queste premesse la kermesse ideata dal giornalista Davide Paolini, in programma il 16 e 17 ottobre invaderà con i suoi sapori uno dei complessi monumentali più belli e antichi della città, i Chiostri di Sant’Eustorgio del Museo Diocesano di Milano, per la prima volta ospiteranno un evento dedicato al cibo.

NOALYACome sempre la selezione degli espositori è rigorosissima, ispirata da un concetto molto semplice: entra solo chi oltre a mettere passione, professionalità e rispetto del territorio nei propri prodotti mixa questi ingredienti in qualcosa di veramente buono.

SANTOROLa visita a Milano Golosa, quest’anno a ingresso gratuito ma con obbligo di prenotazione, è anche uno straordinario viaggio tra il meglio della produzione gastronomica artigianale e di nicchia che l’Italia offre, come il baccalà mantecato veneto, la crescia di Urbino, la genziana e il ratafià abruzzesi, il salame di Varzi, la torta Pistocchi, il frico friulano, il riso dell’Oltrepò e il capocollo di Martina Franca, solo per citare alcuni dei protagonisti della prossima Milano Golosa.

TESTA CONSERVECome sempre si potrà assaggiare e comprare e approfondire le conoscenze su temi legati alla produzione e storia dell’enogastronomia più autentica parlando direttamente con i suoi artefici: i produttori.

La nuova location dell’evento permetterà al pubblico di poter godere in totale sicurezza di questa edizione di Milano Golosa, grazie a un allestimento che prevede un percorso di degustazione e approccio con i prodotti all’aperto, sotto gli antichi chiostri che al tempo stesso proteggeranno il pubblico da eventuali capricci del meteo. Per info e registrazioni online: milanogolosa.it

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here