Massimiliano Poggi
Massimiliano Poggi

Un grande chef, una “maestra di cucina”, una giornalista e food writer, una food blogger  affabulatrici di piatti e ricette, un team di sommelier degustatori alla ricerca dei migliori abbinamenti, saranno i protagonisti della nuova serie di  Tramonto DiVino in streaming,  riuniti a cucinare insieme, in diretta social.

Il road show delle eccellenze enogastronomiche  a qualità regolamentata che da anni riempie le piazze dell’Emilia-Romagna, si è trasferito sui profili Facebook e Instagram di “Emilia Romagna da Bere e da mangiare” per un doppio appuntamento in rete: il 4 dicembre scorso dal ristorante Massimiliano Poggi di Trebbo di Reno, nel Bolognese e giovedì 10 dal tempio enogastronomico di Casa Artusi di Forlimpopoli.

Obiettivo: entrare nelle cucine degli italiani per condividere ai fornelli l’Emilia-Romagna dell’eccellenza in tavola.

In diretta social

Tramonto-DiVinoLa nuova formula in streaming, dettata dall’aggravarsi dell’emergenza Covid, chiude la stagione 2020 dedicata al duecentesimo anniversario di Pellegrino Artusi, dopo che il tour di Tramonto DiVino in agosto e settembre, aveva dribblato pericoli di contagio e divieti di assembramento inaugurando un inedito format con degustazioni e show cooking per un numero contingentato di winelovers e gastronauti, riuniti a  sedere in sicurezza davanti a tavole imbandite.

Poi, inevitabile con l’aggravarsi della pandemia, la scelta di spostare e prolungare la kermesse sui social, attraverso dirette online per mettere, almeno virtualmente, le mani in pasta insieme ai protagonisti del gran circo enogastronomico dell’Emilia-Romagna.

I cibi protagonisti

La Piadina Romagnola Igp punta alla Germania e sul mercato internoNei piatti i prodotti tipici forniti dai Consorzi di promozione e tutela delle Dop e Igp regionali,  dai prosciutti di Parma e Modena, al Parmigiano Reggiano, dalla Mortadella Bologna ai Salumi Piacentini, agli Aceti Balsamici di Modena, al Riso del Delta del Po,  alla Patata di Bologna fino a Squacquerone e Piadina targati Romagna.

Prodotti a qualità certificata, sapientemente accostati, raccontati e spiegati da chef e comunicatori in diretta online. Ad accompagnarli nei calici, i migliori vini territoriali,  scelti fra i sette vitigni principali dell’Emilia-Romagna: Albana, Sangiovese (Romagna), Pignoletto (Colli bolognesi), Fortana (Ferrarese), Lambrusco (Modena e Reggio), Malvasia (Parma) e Gutturnio (Piacenza).

Chef, sommelier e comunicatori

Massimo Bottura

Dopo l’incontro del 4 dicembre con lo chef bolognese Max Poggi, patron dell’omonimo ristorante di Trebbo di Reno e esponente di primo piano di CheftoChef, l’Associazione dei cuochi regionali presieduta dagli stellati Massimo Spigaroli e Massimo Bottura, impegnato a cucinare e a raccontare vini e prodotti, assieme alla Maestra di cucina di Casa Artusi Carla Brigliadori e la presidente di Ais Emilia, la sommelier Annalisa Barison, arriva il secondo appuntamento  il 10 dicembre dalle cucine di Casa Artusi, sempre a partire dalle 18,30  sulla pagina Facebook e sul profilo instagram di Emilia Romagna da Bere e da mangiare.

Tramonto DiVinoCoinvolte due voci al femminile protagoniste del rinnovamento della comunicazione food in regione; la prima, Azzurra Gasperini per la sua intensa attività sui social e le fiammate da food influencer con il suo blog “Azzuchef”, la seconda, Martina Liverani, per il suo impegno editoriale nel ridisegnare la geografia del mondo attraverso cibi e ricette.

carla-brigliadori
Carla Brigliadori

A duettare con loro il sommelier degustatore Marco Casadei, brand ambassador dell’Albana per il 2018, dopo la vittoria nel 2017 al master nazionale dedicato al vitigno bianco per eccellenza della Romagna e il bis lo stesso anno al master del Sangiovese.

A coordinare l’evento, come sempre ai fornelli, Carla Brigliadori, di Casa Artusi, maestra in cucina e  globetrotter in giro per il mondo come food ambassador del made in Italy in tavola, nel nome del grande Pellegrino da Forlimpopoli.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here