Parte domani a Napoli VitignoItalia, la Vinitaly del Centro-SudAl via domani, domenica VitignoItalia 2018, il Salone dei Vini e dei Territori Vitivinicoli Italiani, alla sua 14a edizione, che si svolgerà come di consueto nel meraviglioso scenario di Castel dell’Ovo, a Napoli.

Tre giornate, fino a martedì 22 maggio, interamente dedicate al nettare di Bacco, con degustazioni, convegni e incontri, per quello che è ormai divenuto per numeri, contenuti tecnici, vocazione al business e attenzione dei media, l’evento enoico di riferimento dell’intero Centro-Sud, naturale compendio italiano al Vinitaly di Verona.

VitignoItalia Napoli, la Vinitaly del Centro-Sud

Saranno presenti all’appuntamento napoletano circa 250 aziende vitivinicole provenienti da tutta la Penisola, per un totale di oltre 2.000 etichette in assaggio.

Parte domani a Napoli VitignoItalia, la Vinitaly del Centro-SudA farla da padrone saranno chiaramente le cantine campane, che rappresentano circa il 40% delle aziende partecipanti, in rappresentanza di una regione in crescita esponenziale, sempre più stimolante per appassionati e addetti ai lavori.

Da VitignoItalia è già partita e verrà incrementata la politica di internazionalizzazione dei vini di quest’area, non solo in mercati consolidati come Germania, Regno Unito e Svizzera, ma anche sui grandi mercati dell’Oriente, come la Cina.

Ma ad essere protagonisti saranno tutti i territori italiani, dall’Alto Adige alla Sicilia, per una panoramica esaustiva e golosa del variegato vigneto nazionale.

Parte domani a Napoli VitignoItalia, la Vinitaly del Centro-SudFondamentale plus della manifestazione è senza dubbio la location: l’affascinante Castel dell’Ovo, Patrimonio Unesco e simbolo della città, dal quale si gode di una vista sul Golfo senza paragoni.

Come ogni anno, ha detto Maurizio Teti, Direttore di VitignoItalia, cerchiamo di portare a Napoli quanto di meglio il panorama vitivinicolo italiano può offrire. Oltre alle degustazioni per il pubblico abbiamo allestito un interessantissimo programma convegnistico, con workshop e seminari condotti da personalità note del mondo del vino. Indispensabile poi, come sempre, l’aspetto business; anche quest’anno, una delegazione di 30 buyer internazionali, proveniente da 17 differenti Paesi, incontrerà le aziende partecipanti in incontri B2B che porteranno certamente ottimi risultati pert le aziende partecipanti”.

Parte domani a Napoli VitignoItalia, la Vinitaly del Centro-SudQuella di saper combinare l’aspetto culturale a quello commerciale del vino rimane la peculiarità che caratterizza questa manifestazione fin dai suoi esordi e l’abbinamento vino e turismo gastronomico è sicuramente un aspetto da non sottovalutare, ma al contrario, da assecondare e incrementare.

A Napoli non c’è solo VitignoItalia

Sono già partite inoltre le degustazioni del “Napoli Wine Challenge”, seconda edizione del concorso realizzato in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog e Doctorwine e aperto a tutte le aziende che aderiscono alla kermesse partenopea. Anche quest’anno a presiedere la giuria è Daniele Cernilli, una delle più prestigiose firme del giornalismo enogastronomico.

Parte domani a Napoli VitignoItalia, la Vinitaly del Centro-Sud

Cinque le categorie in concorso: vini rossi, bianchi, rosati, spumanti e dolci; quattro il numero massimo di campioni che ogni azienda potrà sottoporre al giudizio rigorosamente anonimo della giuria. Cinquanta, quindi dieci per categoria, i vini finalisti che saranno riassaggiati oggi a Castel dell’Ovo, nel corso di una seduta pubblica e trasmessa in streaming, al termine della quale sarà consegnato un solo premio per ogni categoria.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here