Nove giorni all’insegna del gusto, dell’arte e della cultura sul Lungomare Caracciolo di Napoli, davanti alle bellezze del Golfo, con l’obiettivo di esaltare il concetto di Sostenibilità, tema di questa edizione, e le peculiarità della filiera bufalina, legata al successo nel mondo della mozzarella ma che può dare di più, con il sapore e le proprietà della sua carne.

Questo e molto altro ancora sarà “Bufala Fest – non solo mozzarella”, la kermesse che dal 9 al 17 luglio offrirà al grande pubblico stand di food che proporranno piatti realizzati esclusivamente con prodotti della filiera bufalina.

Offerta non solo di gusto

Bufala Fest offrirà anche un ampio cartellone di spettacoli con musica e comicità, gli show cooking dei grandi chef e diversi talk tematici con operatori, esperti e rappresentanti delle istituzioni.

“Bufala Fest – non solo mozzarella” è organizzato dalla Diciassette Eventi, in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP ed il patrocinio di Regione Campania e Comune di Napoli; Media Partner dell’evento: Radio Marte; Ho.Re.Ca News e Time4Stream.

L’evento è stato presentato a Napoli, presso il ristorante “F.lli La Bufala”, in via Caracciolo e nel corso della conferenza stampa sono intervenuti il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi; l’Assessore al Turismo del Comune di Napoli Teresa Armato; il Responsabile Promozione Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Gennaro Testa; la Responsabile Marketing di F.lli La Bufala Francesca Marotta; gli Organizzatori di Bufala Fest Antonio Rea e Francesco Sorrentino; lo Chef Giuseppe Daddio, Direttore della Scuola Dolce&Salato.

“Bufala Fest è ormai un evento consolidato – sostiene Gaetano Manfredi, Sindaco di Napoli – e da anni è organizzato in collaborazione del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Una manifestazione capace di andare oltre gli aspetti meramente enogastronomici e di promuovere una filiera importante per l’economia della nostra regione come quella bufalina, toccando temi importanti come quelli della sostenibilità, del risparmio energetico e della transizione ecologica, configurandosi come iniziativa sì di promozione, ma con degli aspetti di conoscenza e culturali molto significativi”.

Gli Organizzatori

“Le novità di questa edizione – affermano Antonio Rea e Francesco Sorrentino, Organizzatori di Bufala Fest – saranno tantissime e tutte di rilievo, a partire dal concept del villaggio, funzionale ad una fruizione completamente sostenibile.

Inoltre, diversi nostri partner hanno scelto Bufala Fest, come vetrina di prestigio per presentare i loro progetti legati alla transizione green.

Quest’anno abbiamo elaborato un ampio ed articolato programma di iniziative che, attraverso la valorizzazione dell’intera filiera, intende promuovere il territorio campano, esaltandone le risorse ambientali, paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche. Bufala Fest, dunque, si configura come una vera e propria azione di marketing territoriale, creativa e fantasiosa ma anche rigorosamente concreta, orientata verso un target di operatori e di fruitori in costante crescita”.

Il Tema: la Sostenibilità

Il tema della sesta edizione di Bufala Fest sarà la Sostenibilità, un concetto che deve essere perseguito attraverso un percorso lungo e costante, il consumatore ormai è in costante evoluzione, attento ai cambiamenti sociali, tecnologici, economici e alimentari.

Pertanto, in questi anni di allargamento della cultura di condivisione delle responsabilità si è diffusa una forte attenzione ai temi della sostenibilità e il Bufala Village 2022, grazie alla sensibilità di partner e sponsor attratti dal tema scelto per questa edizione, sarà caratterizzato da un concept coinvolgente con l’obiettivo di promuovere un’idea di sviluppo sostenibile, in grado di soddisfare i bisogni del presente senza compromettere le generazioni future.

Concept di lusso

Forte del successo delle precedenti edizioni, anche nella prossima edizione non mancherà il Miramare Exclusive, il bellissimo ristorante sul mare, con vista magnifica sul Golfo di Napoli.

Una struttura dal concept di lusso, pensata per ospitare le cene gourmet partner che vorranno accogliere i loro stakeholder in uno scenario incantevole ed unico al mondo.

Un grande salto di qualità compiuto da Bufala Fest 2022 è senza dubbio la partnership con la Scuola di Cucina “Dolce & Salato” che, sotto la guida esperta di due autorevoli Chef come Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio, rispettivamente di cucina e pasticceria, coordinerà tutte le attività di degustazione del Bufala Village e si occuperà dell’organizzazione, in ogni minimo dettaglio, del Miramare Exclusive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here